NewsTecnologia

Zenit-M: l’omaggio russo a Leica, che costa quasi come una Leica

Perché comprare una fotocamera Leica quando c’è un’alternativa russa chiamata Zenit-M? La risposta potrebbe essere che quest’ultima ha un prezzo più basso delle costose soluzioni tedesche. La realtà è però un po’ diversa e, a tratti, curiosa.

zenit-m leica

Infatti la mirrorless Zenit-M non è decisamente a buon mercato, come specificato sul sito del produttore russo. Infatti si parla di un prezzo ufficiale di circa 6500 euro come prezzo di listino, con l’accoppiata a un obiettivo.

Le motivazioni potrebbero essere varie. Bisogna ricordare che questa Zenit-M non è una “copia illegale” di una fotocamera Leica, ma una vera e propria collaborazione tra i due brand. La fotocamera è stata sviluppata in Russia ma è assemblata a Wetzlar, città natale dello storico marchio tedesco.

Non solo! Come capita spesso con le Leica, anche la nuova Zenit-M è realizzata in edizione limitata fissata a 500 unità a livello globale. Questo significa che (potenzialmente) potrebbe diventare un oggetto da collezione, facendo alzare il suo valore con il tempo. Anche se non è una certezza come nel caso del marchio dal bollino rosso.

Ricordiamo che la Zenit-M si basa su una Leica M (type 240) in cui sono stati rivisti software e parte del design per differenziarsi. Il sensore ha una risoluzione di 24 MPixel mentre per la messa a fuoco si utilizza il telemetro posizionato nell’angolo, come sulle Leica. L’attacco è il Leica M39 mentre è disponibile la colorazione grigia e in futuro ci sarà anche quella nera.

Come scritto più sopra, accoppiato a questa Zenit-M c’è un obiettivo Zenitar 35 mm f/1.0. Si tratta di un modello realizzato in Russia (sia design che assemblaggio) con messa a fuoco manuale, distanza minima di messa a fuoco di 80 centimetri e apertura che varia da f/1.0 a f/16. Come finirà questa operazione commerciale? Le 500 unità saranno vendute? Lo scopriremo!