NewsTecnologia

Xiaomi AirDots Pro: i cloni delle AirPods a un terzo del prezzo

Xiaomi è da tempo attiva anche sul fronte dell’audio, oltre che su quello della telefonia. L’azienda ha riscosso un certo successo di pubblico e di critica con la sua serie di cuffie Piston, e aveva esordito lo scorso novembre con le Xiaomi AirDots. L’azienda ha ora presentato le Xiaomi AirDots Pro, modello che cambia completamente l’estetica per assomigliare maggiormente alle Apple AirPods.

Xiaomi AirDots Pro

Le AirDots Pro utilizzano infatti la stessa forma con un “bastoncino” sporgente delle concorrenti, ma contrariamente a queste ultime sono cuffie intrauricolari a tutti gli effetti. In virtù di questo fatto utilizzano le classiche olive auricolari in silicone che vengono adoperate sulla maggior parte degli auricolari in-ear; ciò dovrebbe portare a una minore probabilità di cadute e a un migliore isolamento. Ciascun auricolare funziona indipendentemente dall’altro ed è presente la certificazione IPX4 che protegge dagli spruzzi d’acqua.

Come le AirPods, anche le Xiaomi AirDots Pro utilizzano un astuccio in plastica dove riporre gli auricolari per la ricarica, e c’è una certa somiglianza anche nell’aspetto fisico. La durata della batteria è pari a 3 ore, che possono essere estese a 10 ore totali grazie alla batteria integrata nella custodia.

Il prezzo per il mercato cinese è pari a 399 RMB, che equivalgono a poco più di 50€: sebbene sia certo che l’eventuale arrivo sul nostro mercato porti a un aumento, la sua entità è al momento ignota. Tuttavia, è lecito ipotizzare che il prezzo per il nostro Paese non vada molto oltre gli 80€, ovvero la metà del prezzo delle concorrenti della Mela.