NewsTecnologia

Windows 95, scoperto easter egg dopo 25 anni: ecco come provarlo senza installare il SO

Windows 95 è un cimelio storico in ambito informatico, tuttavia dopo poco più di 25 anni dal debutto della prima versione RTM continua ancora a sorprendere. L’utente Albacore di Twitter ha infatti scoperto un Easter Egg di cui non si era mai parlato fino ad oggi, che sembra essere un vero e proprio tributo verso coloro che all’epoca avevano lavorato sull’importante SO Microsoft.

Rilasciato ad agosto 1995, e commercializzato fino al 2001, Windows 95 è stato un sistema operativo fondamentale per Microsoft. Non è stato il primo a presentare una UI, ma è stata la prima versione del SO a non necessitare del prompt DOS per poter operare pienamente. A Windows 95 dobbiamo l’introduzione di vari elementi che sono stati mantenuti ancora fino ad oggi (come la barra delle applicazioni o il menu avvio), ed è stata una versione decisamente apprezzata dal pubblico.

Windows 95 e l’easter egg scoperto dopo 25 anni

L’easter egg di cui si parla da alcuni giorni è rimasto nascosto per circa 25 anni nel software Internet Mail: “Non è mai troppo tardi per trovare gli easter egg”, ha scritto l’utente Albacore su Twitter, in un post in cui ha spiegato e mostrato come trovarlo. “Mi è capitato di notare quello che sembra un easter egg mai visto su Windows 95, nel software Internet Mail di Internet Explorer 4”. Per vedere l’easter egg è necessario accedere all’applicazione, e dal menu delle opzioni selezionare Help, e poi About, quindi selezionare uno dei file in lista e digitare “mortimer” con la tastiera.

Così facendo viene lanciata una nuova finestra a sfondo scuro all’interno della quale scorrono i nomi degli sviluppatori che hanno lavorato sul progetto dell’applicazione. Si tratta di un easter egg che non è mai stato elencato prima d’ora nella pagina relativa su Wikipedia, e a quanto pare nessuno prima di Albacore ne aveva diffuso l’esistenza.

Come provare il nuovo easter egg senza installare Windows 95

Per fortuna ad oggi è possibile eseguire un’istanza del vecchio sistema operativo di Microsoft all’interno di una finestra del browser, e non è quindi necessario installarlo sul proprio sistema. Per farlo basta lanciare l’emulatore su Internet Archive, a questo indirizzo, e seguire le procedure indicate nel post.