NewsTecnologia

Windows 10 1903, Microsoft inizia a forzare l’aggiornamento alla versione 1909

Come segnalato da Neowin, Microsoft ha iniziato a forzare l’aggiornamento di Windows 10 ai possessori della versione 1903, anche nota come Windows 10 May 2019 Update. La decisione giunge a un mese (8 dicembre) dalla fine del supporto, dopodiché tale versione non riceverà più aggiornamenti di sicurezza.

L’ingresso nel periodo definito “End of Life” (EOL) di tale versione del sistema operativo sarebbe dovuto avvenire tempo fa, ma a causa della pandemia Microsoft ha ripetutamente posticipato l’aggiornamento forzato per non mettere in crisi privati e aziende alle prese con le problematiche dello smart working e una routine da ricostruire.

L’aspetto interessante è che l’aggiornamento forzato non porta Windows 10 dalla versione 1903 alla 20H2 (October 2020 Update) bensì alla 1909, che trattandosi di un “minor update” non dovrebbe quindi creare problemi agli utenti – si sistema siano un 22% sull’intera base di Windows 10 – che sono rimasti alla versione 1903.

Questa scelta significa inoltre che tra pochi mesi i PC coinvolti riceveranno un altro aggiornamento forzato, dato che il “fine vita” di Windows 10 1909 non è molto lontano, a maggio 2021, almeno per gli utenti consumer.