NewsTecnologia

WhatsApp: scoprite alcuni trucchi per usare al meglio l’app di messaggistica

Conoscete davvero tutto di WhatsApp? Utilizzate tutte le funzioni del sistema di messaggistica più famoso al mondo? Probabilmente no e proprio con questo articolo abbiamo pensato di raggruppare le più importanti funzioni capaci di rendere ancora più performante l’utilizzo della piattaforma in mano ora a Mark Zuckerberg.

Sappiamo bene come l’applicazione venne creata nel 2009 per opera di Jan Koum e Brian Acton, due ex impiegati della società informatica Yahoo!. Il nome deriva dall’unione dell’espressione inglese What’s up, che significa Come va?, e App, ovvero applicazione. Inizialmente fu sviluppata solo per iOS ma poi si decise di diffonderla anche su tutti i principali sistemi operativi per smartphone come Android, Symbian, Windows Phone. Successivamente nel 2014 venne acquisita da Mark Zuckerberg per una cifra di 19 miliardi di dollari e da quel momento gli sviluppi hanno riguardato la sicurezza ma anche l’apertura alle versioni desktop con WhatsApp Web.

WhatsApp: ecco alcune funzionalità nascoste

Ma vediamo ora quali possono essere gli accorgimenti, i trucchi ma anche alcune funzionalità nascoste che potranno essere usate da tutti per migliorare la fruibilità di WhatsApp.

  • Messaggi con dettatura vocale: da qualche tempo WhatsApp permette agli utenti di scrivere ed inviare messaggi senza dover obbligatoriamente utilizzare le mani per scriverli. In questo caso per farlo ci verrà incontro l’assistente vocale del sistema operativo che si sta utilizzando. Ecco che su iOS potremo fare il tutto con Siri mentre su Android basterà richiamare Google Assistant. Nello specifico si dovrà semplicemente richiamare Siri o Google Assistant con la classica richiesta “Ok Siri” o anche “Ok Google” e a quel punto impartire il comando “Scrivi un messaggio su WhatsApp a questo utente” dettando l’intero testo del messaggio.
  • Modificare la dimensione del font: WhatsApp da qualche aggiornamento permette di modificare, aumentando e riducendo, il font ossia il carattere del testo presente nelle chat. Tutto questo è semplicemente possibile farlo andando in Impostazioni, all’interno dell’app WhatsApp, quindi Chat e selezionando Dimensione Carattere. Ecco che in questa sezione sarà possibile trovare tre diverse grandezze (Grandi, Medie, Piccole) e in base alle esigenze sarà possibile in questo caso cambiare il carattere.
  • Mettere in evidenza una chat o un amico: Molto spesso potrebbe capitare di chattare sulla piattaforma con una persona o in un gruppo piuttosto che con altre. In questo caso sappiamo che l’ordine di visualizzazione delle chat avviene in base all’ultimo messaggio ricevuto. Si potrebbe però avere l’esigenza di tenere sempre in alto una chat piuttosto che un’altra. Ecco che WhatsApp ci viene incontro proponendo di “fissare in alto” la chat che si vuole. Su Android tutto ciò è possibile farlo selezionando la chat e premendo l’icona della puntina in alto. In iOS invece si dovrà scorrere verso destra.

  • Non mostrare le anteprime dei messaggi: Una ulteriore funzione per avedre maggiore privacy durante l’uso di WhatsApp è quella di nascondere le anteprime dei messaggi in arrivo. In pratica l’utente potrà non visionare il messaggio sulle notifiche e dunque non mostrare in anteprima il contenuto quando lo schermo dello smartphone è bloccato. PEr farlo basterà andare in Impostazioni all’interno dell’app quindi Notifiche e Notifiche a scomparsa. Qui si deve selezionare Nessuna.
  • Risparmiare dati in mobilità: capita spesso di trovarsi con lo smartphone sotto rete mobile e non sotto rete Wi-Fi. Questo chiaramente potrebbe rendere difficoltoso l’uso di WhatsApp soprattutto per chi non ha molti GB a disposizione nel proprio profilo con l’operatore. Ecco che si è pensato di porre un limite ai dati e cioè porre WhatsApp in una specie di “Risparmio Dati”. Per farlo basterà andare in Impostazioni e cercare la voce Consumo Dati Ridotto nella sezione Utilizzo Dati e Archivio.
  • Segnare messaggi come “non letti”: Se capitasse di leggere un messaggio e di non poter immediatamente rispondere spesso potrebbe capitare di non dimenticarsi poi a posteriori del messaggio stesso. Ecco che per ricordarlo basterà attivare la funzione denominata Leggi dopo. In tal caso sia su Android che su iOS basterà per il primo tenere premuto il messaggio e scegliere l’opzione mentre per il secondo trascinare il tutto verso destra. Questo farà riapparire il segno del messaggio non letto.
  • Nascondere l’immagine del proprio profilo: Potrebbe capitare a molti utenti di non voler rendere pubblica l’immagine del proprio profilo a tutti i propri contatti sulla piattaforma. In questo caso è possibile nasconderla a tutti, ad alcuni o renderla pubblica. Per farlo basterà andare nelle Impostazioni quindi alla sezione Account quindi Privacy e Immagine del Profilo. Qui si potrà appunto selezionare di far comparire l’immagine a Tutti, a I miei contatti o a Nessuno.