NewsTecnologia

Un plagio della Ferrari Testa rossa del ’57? No, è ufficiale, elettrica, e costa 93.000 euro

L’avvento delle auto elettriche ha causato anche un effetto collaterale inatteso: la rinascita del mercato delle repliche e delle kit car. Un’azienda che si è fatta velocemente un nome in questo settore è The Little Car Company. Già salita tempo fa agli onori delle cronache per una replica di una Bugatti storica, ora ci riprova con la mitica Ferrari Testa Rossa del 1957.

Autorizzata da Ferrari, una replica su progetti originali

La Testa Rossa da corsa è stata ricostruita con il benestare ufficiale di Ferrari, che però non si è limitata a dare il suo consenso, ma ha anche partecipato in maniera attiva al progetto. La casa del Cavallino Rampante ha infatti fornito i disegni originali dell’epoca. I documenti sono stati quindi scansionati e replicati in digitale per riprodurre scocca e telaio, nonché gli interni, anche questi particolarmente curati. Inoltre lo Styling Center di Maranello ha verificato livrea, colore e proporzioni del veicolo.

Testa Rossa J

Come da tradizione di Little Car Company, la vettura è in versione “ridotta”, circa il 75% rispetto alla dimensione originale, e come detto in apertura, è elettrica. Il motore ha 4 kW di potenza, e permette all’auto di raggiungere i 45 km/h di velocità. C’è poi la modalità sport, che aumenta la velocità fino a 60 km/h, ma per i principianti è possibile anche limitare la potenza a 1 kW e solo 20 km/h.

Testa Rossa J

Le batterie, posizionate nella parte frontale, possono garantire fino a 90 km di autonomia, in base alla modalità di guida selezionata, tramite una replica dello storico Manettino. A tutti piacerebbe guidare una replica del genere, ma ci sono alcuni limiti. L’età minima è 14 anni, e l’auto non è omologata per uso stradale. Trattandosi poi di un progetto ufficiale e di lusso, il costo non è per tutti: 93.000 euro

La replica prende il nome di Testa Rossa J, e ne saranno prodotti solo 299 esemplari, con la scocca realizzata con il metodo tradizionale, con alluminio battuto a mano. Anche le geometrie sono le stesse dell’originale, sia per sterzo che per sospensioni, per ricercare lo stesso feeling.

Testa Rossa J