TikTok, promesse novità per evitare il ban su App Store e Play Store

Negli scorsi giorni la FCC ha invitato sia Apple sia Google a rimuovere TikTok dai rispettivi app store negli USA. ByteDance, la società a cui appartiene l’app social, ha subito risposto confermando che in effetti alcuni dipendenti in Cina possono accedere ai dati degli utenti americani, contrastando in parte quanto dichiarato nei mesi precedenti. Questo però cambierà presto, dal momento che il team di sviluppo pare si sia attivato per evitare il potenziale ban e l’azienda ha promesso modifiche mirate che arriveranno presto.

TikTok è uno strumento di sorveglianza? La risposta di ByteDance

La FCC ha definito TikTok un “sofisticato strumento di sorveglianza”, affermando che l’app funge da strumento di raccolta dati per le autorità cinesi: “E’ chiaro che TikTok rappresenta un rischio inaccettabile per la sicurezza nazionale per via del vasto numero di dati raccolti in abbinamento all’accesso apparentemente senza controllo di Pechino a quei dati sensibili”, aveva commentato di recente il commissario della FCC Brendan Carr in una lettera rivolta ai due colossi tech.

TikTok è uno strumento di sorveglianza cinese? La risposta di ByteDance

Nella sua risposta ByteDance ha di fatto confermato che alcuni dipendenti dell’azienda hanno bisogno di “avere accesso ai dati degli utenti di TikTok negli Stati Uniti”. Ha poi chiarito, tuttavia, che questi dipendenti sono “soggetti a una serie di solidi controlli di sicurezza informatica e protocolli di approvazione delle autorizzazioni supervisionati da un team di sicurezza con sede negli Stati Uniti”. Insomma, i dipendenti in Cina hanno accesso ai dati degli utenti ma sono supervisionati da altri dipendenti che lavorano nei confini americani.

ByteDance si è comunque mostrata favorevole al cambiamento, e si è impegnata ad apportare modifiche mirate che “proteggeranno completamente i dati degli utenti e gli interessi di sicurezza nazionale degli Stati Uniti”. La società ha affermato di essere in procinto di finalizzare “nuovi controlli avanzati sulla sicurezza dei dati” in collaborazione con Oracle. Il mese scorso l’azienda ha migrato i dati degli utenti statunitensi sui server Oracle, ma la società fa ancora uso di data center negli Stati Uniti e a Singapore per i backup.

Una volta finalizzato il nuovo accordo TikTok ha promesso di “eliminare i dati protetti degli utenti statunitensi dai sistemi proprietari”, passando completamente a server cloud Oracle che hanno sede negli USA. L’azienda discuterà inoltre dell’argomento con i membri del Congresso americano.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!