NewsTecnologia

TikTok mette al bando i contenuti sponsorizzati per servizi finanziari e criptovalute

TikTok ha aggiornato questa settimana il regolamento per i contenuti sponsorizzati, andando a specificare esplicitamente le criptovalute all’interno della categoria di argomenti “Servizi e Prodotti Finanziari” che non possono essere oggetto di un branded content.

In realtà è l’intera categoria citata ad essere una novità all’interno delle politiche sui contenuti sponsorizzati. Quindi non solamente criptovalute, ma anche qualsiasi tipo di servizio che possa riguardare piattaforme di trading, servizi di investimento, circuiti di pagamento e via discorrendo.

E’ necessario precisare che la politica generale pubblicitaria di TikTok resta invariata, e cioè le società di servizi finanziari potranno fare pubblicità a persone maggiorenni. Ciò che cambia è che gli utenti e gli influencer non potranno più creare contenuti sponsorizzati che parlino di tali servizi.

TikTok, d’altra parte, sta vedendo una certa partecipazione di giovani alla ricerca di informazioni finanziarie. All’interno di TikTok, l’universo che tratta questi argomenti è soprannominato “FinTok” o “StockTok” e com’è facile immaginare comprende informazioni ponderate ma anche speculazioni, prospettive esagerate e parecchi meme.

L’obiettivo di TikTok, con le nuove regole, è quello di dare una stretta alle sponsorizzazioni in cattiva fede per servizi o contenuti al limite del fraudolento, anche se probabilmente le realtà legittime che si sono avvalsi di influencer per cercare di raggiungere il pubblico più giovane verranno impattate allo stesso modo.