NewsTecnologia

Tesla (ri)accetterà probabilmente i Bitcoin. Intanto Elon Musk dichiara di possedere Ethereum

Tra le notizie uscite dall’attesa conferenza ‘The B Word’ una delle più importanti riguarda Bitcoin e Tesla. La società di automobili elettriche di Elon Musk molto probabilmente tornerà ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento.

La conferenza, ideata dal CEO di Twitter Jack Dorsey e dalla fondatrice di ARK Invest Cathie Wood, si è tenuta ieri 21 luglio con un ospite molto speciale: Elon Musk. L’iniziativa è stata creata per parlare del futuro delle criptovalute e soprattutto del loro ruolo come strumento di empowerment, ovvero di potenziamento economico. Gli investitori e appassionati di crypto non hanno fatto altro che seguire la conferenza con il fiato sospeso, conoscendo bene l’influenza che questi personaggi esercitano sul mercato, già parecchio volatile, delle cryptocurrency.

Zune

Jack Dorsey, CEO di Twitter e Square oltre che storico sostenitore del mondo delle crypto, ha aperto il ‘The B Word’ con queste parole rivolte a Bitcoin e alle crypto in generale: “Tutte queste distrazioni con cui abbiamo a che fare ogni giorno ci allontanano dagli obiettivi più grandi che interessano ogni singola persona su questo pianeta. Sarà a lungo termine, ma la mia speranza è che crei la pace nel mondo o aiuti a creare la pace nel mondo“.

Gli occhi però erano tutti puntati sull’ospite d’onore, il patron di Tesla Elon Musk, anche se nell’ultimo periodo l’influenza dei suoi tweet sul mercato crypto sembra aver perso colpi. Nonostante ciò, Musk rimane un personaggio di riferimento capace di creare parecchi cambi di rotta con le sue dichiarazioni sugli asset digitali, come è già successo a inizio anno con Dogecoin.

Tesla potrebbe riaccettare Bitcoin a breve. Ethereum? Musk li ha acquistati

Come ricordiamo, a maggio Musk ha dichiarato che Tesla non avrebbe accettato più Bitcoin come metodo di pagamento a causa dell’enorme consumo di energia, per lo più non rinnovabile, provocato dalla loro produzione. Nell’ultimo periodo però, la consapevolezza dei pesanti rischi ambientali e la chiusura forzata della quasi totalità delle mining farm di Bitcoin in Cina hanno portato la produzione della moneta digitale verso forme di energia rinnovabile. Per questo Musk ha dichiarato: “Voglio fare altri controlli per confermare che la percentuale di utilizzo di energia rinnovabile nella loro produzione è molto probabilmente pari o superiore al 50% e che c’è una tendenza a un ulteriore aumento. In tal caso, molto probabilmente Tesla riprenderà ad accettare Bitcoin“.

Quindi Tesla tornerà ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento solo a questa condizione, già spiegata lo scorso mese dall’imprenditore miliardario. Dopo ieri però, le condizioni sembrano essere quasi del tutto raggiunte.

Inoltre, il patron di Tesla ha rilasciato un’altra inaspettata dichiarazione, ovvero quella di possedere Ethereum, oltre a Bitcoin e Dogecoin. Mentre le sue società Tesla e SpaceX detengono una sostanziosa cifra di soli Bitcoin.

Seguici sul nostro
canale Instagram,
tante novità in arrivo!