NewsTecnologia

Tesla anticipa le prime consegne di Model Y in Italia: saranno ad agosto

Tesla ha rivisto i piani di consegna ai clienti delle prime vetture Model Y destinate al nostro mercato, anticipandoli rispetto a quanto inizialmente previsto. Sarà infatti ad agosto che l’azienda consegnerà queste vetture ai clienti che negli scorsi mesi hanno eseguito un ordine. Model Y, lo ricordiamo, è un SUV che vanta ingombri di fatto identici a quelli della vettura Model 3, dalla quale si differenzia principalmente per la presenza del portellone posteriore che facilita i carico dei bagagli.

Uno slittamento in avanti che farà felice chi ha già prenotato questo veicolo, ma che ha ricadute positive anche su chi era incuriosito da questa vettura e non l’ha ancora ordinata: le consegne, in questo momento, per un nuovo ordine vengono indicate per il mese di settembre. Le consegne anticipate nel 2021 valgono al momento solo per la versione Long Range AWD; quella Performance è ordinabile ma la consegna indicata è per inizio 2022.

Sono due le versioni di Model Y che Tesla propone per il nostro mercato: Long Range AWD ha un’autonomia secondo il ciclo WLTP pari a 505km, con una velocità massima di 217km/h e un’accelerazione da 0 a 100 in 5,1 secondi. Per la versione Performance l’autonomia si riduce a 480km, con velocità massima di 241Km/h e accelerazione da 0 a 100 di 3,7 secondi. Per entrambe trazione integrale e pacco batteria da 82kWh di capacità lorda. 

Riteniamo molto probabile che queste vetture siano prodotte nella fabbrica Tesla di Shanghai, all’interno della quale vengono prodotte anche vetture Model 3. Nei piani dell’azienda americana la nuova Gigafactory di Berlino avrebbe dovuto provvedere alla produzione di vetture Model Y per il mercato europeo ma i ritardi nell’apertura ufficiale di questa nuova sede produttiva di Tesla avrebbero spinto l’azienda a delegare parte della produzione di veicoli Model Y fatta in Cina verso i mercato europei.

Da segnalare anche come il prezzo di Model Y Long Range AWD sia stato ridotto sino a 60.990€, cifra scelta in quanto rientra per pochi Euro nel tetto di costo di 49.990€ + IVA entro il quale è possibile beneficiare dell’ecobonus nazionale (pari a 6.000€ per i veicoli completamente elettrici senza rottamazione di veicolo inquinante). L’accesso all’ecobonus è concesso solo se il veicolo viene acquistato senza alcun tipo di accessorio tra finitura interni, colore esterno e cerchi: questi andrebbero infatti ad aumentarlo, con un listino superiore che andrebbe a posizionarsi oltre quanto permesso per accedere all’incentivo statale.

Chi volesse dotare la propria nuova Model Y delle funzionalità di autopilot avanzato o di guida autonoma al massimo potenziale continuando a beneficiare dell’Ecobonus può farlo: è sufficiente non ordinare una di queste opzioni con il veicolo ma acquistarla direttamente da proprio profilo Tesla nel momento in cui si entra in possesso della propria vettura.