Tablet e PC due mercati in difficoltà in questo 2022

Sono alcuni mesi che le stime di vendita del mercato dei PC e dei tablet si fanno sempre più cupe. La più recente analisi di mercato di IDC lo conferma chiaramente: per l’anno in corso ci si attende una contrazione nelle vendite di PC tradizionali del 12,8%, mentre per i tablet il calo sarà pari al 6,8%.

Nel complesso quindi queste previsioni indicano un volume di poco più di 305 milioni di PC venduti nel corso dell’anno, con un dato di poco meno di 157 milioni di tablet. Una stima di forte contrazione che non è destinata a rallentare prima del 2024.

Lenovo_tablet_nuovi_720.jpg

Il prossimo anno infatti IDC prevede una ulteriore contrazione del 2,6%, prima di un ritorno alla crescita nelle vendite a partire dal 2024. C’è però da considerare che i volumi di vendita complessivi saranno superiori a quelli del periodo pre-pandemia: il calo della domanda dei prossimi mesi, giustificato dallo scenario economico globale e da una certa saturazione della domanda, non è tale da annullare del tutto i positivi effetti sulle vendite generati negli anni della pandemia.

Il settore consumer e quello pubblico sono i due più colpiti dalla contrazione delle vendite di questo 2022 secondo IDC; meno impatto sarà generato da quello enterprise, con volumi complessivi che di fatto resteranno quasi invariati rispetto a quelli del 2021.