NewsTecnologia

Synology presenta i NAS da rack RackStation RS1221+ e RS1221RP+: 8 dischi e ingombri ridotti

Synology ha presentato due nuovi NAS da rack, il RackStation RS1221+ e il RackStation RS1221RP+, entrambi caratterizzati dalla presenza di 8 alloggiamenti per dischi e da un ingombro di 2U. Pensati per le aziende che abbiano esigenza mantenere gli ingombri ridotti senza rinunciare alle prestazioni, i nuovi NAS offrono un balzo in avanti rispetto alla precedente generazione.

Due nuovi NAS per rack da Synology. L’attenzione va agli ingombri ridotti

Synology RackStation RS1221+

Sia il RackStation RS1221+ che il RackStation RS1221RP+ sostituiscono l’Intel Atom C2538 utilizzato in precedenza in favore del processore AMD Ryzen V1500B come base. Sebbene si tratti di un processore basato su architettura Zen di prima generazione, grazie ad esso questi RackStation riescono a offrire prestazioni di calcolo superiori fino a 3,6 volte rispetto alla generazione precedente, 108K IOPS in lettura casuale (3,8 volte la generazione precedente) e scritture sequenziali che arrivano a 1.147 MB/s (2,3 volte).

Sono presenti 4 GB di RAM ECC di fabbrica, ma è possibile arrivare a 32 GB. I NAS sono inoltre dotati di slot PCIe 3.0 e possono essere espansi ulteriormente utilizzando un’unità RX418. Purtroppo Synology continua a fornire solo connettività Gigabit Ethernet (con 4 porte), nonostante la connettività 2.5 GbE e 10 GbE stia diventando sempre più diffusa. Va notato che il Ryzen V1500B possiede due controller di rete 10 GbE integrati, dunque il problema non risiede nella necessità di aggiungere i controller, che sono ancora costosi rispetto alle controparti GbE, ma si tratta di una scelta commerciale di Synology.

Tutto questo viene fornito da dispositivi profondi solo 306,6 mm (RS1221+) e 407,5 mm (RS1221RP+), fatto che li rende particolarmente flessibili e installabili anche in armadi a parete. Il modello RS1221RP+ è più profondo in ragione della presenza di un secondo alimentatore che dà ridondanza e assicura la continuità del servizio in caso di guasto del primo. Non è però chiaro per quale ragione Synology abbia creato due chassis diversi.

Non è nemmeno presente uno slot NVMe per mettere a disposizione una cache, come avviene invece su modelli desktop come il DiskStation DS420+; per poter usufruire di tale opzione è necessario ingombrare lo slot PCIe, scegliendo dunque di fatto tra connettività di rete più veloce e cache su SSD.

Come tutti i prodotti a marchio Synology, anche il RS1221+ e il RS1221RP+ sono dotati del sistema operativo DiskStation Manager (DSM) e si integrano pertanto con altre soluzioni Synology e non solo.

Entrambi i NAS sono già disponibili sul mercato tramite i rivenditori del marchio.