NewsTecnologia

Schede video NVIDIA GeForce RTX anche nei notebook gaming entro la fine dell’anno

Lea presentazione delle schede video NVIDIA GeForce RTX 2000, con i modelli GeForce RTX 2080Ti, GeForce RTX 2080 e GeForce RTX 2070, è solo il primo passaggio verso il progressivo aggiornamento di tutta la gamma di GPU NVIDIA a modelli basati su architettura Turing.

Questo riguarda ovviamente anche le proposte destinate ai sistemi notebook, per i quali ci si possono attendere livelli prestazionali speculari a quelli delle proposte desktop considerando quanto fatto da NVIDIA con le schede GeForce GTX 1000 negli ultimi 2 anni.

Sarà presumibilmente per la fine del 2018 che NVIDIA renderà disponibili le schede GeForce RTX 2080 e GeForce RTX 2070 in versioni specifiche per sistemi notebook, abbinate alla tecnologia Max-Q. Questo permetterà di avere a disposizione notebook gaming con spessore complessivo dello chassis molto contenuto ma capaci di far registrare prestazioni velocistiche estremamente elevate, seguendo quanto offerto al momento attuale da quei produttori che hanno optato per GPU GeForce GTX 1080 Max-Q e GeForce GTX 1070 Max-Q per i propri notebook.

Il sito spagnolo Geeknetic segnala in particolare come i notebook che adotteranno GPU GeForce RTX 2000 di tipo Max-Q saranno caratterizzati da un TDP, per la componente video, contenuto entro 90 Watt. Questo dovrebbe permettere di utilizzare i sistemi di raffreddamento già sviluppati e adottati nei notebook gaming in commercio, facilitando in questo modo la produzione e la conseguente commercializzazione dei nuovi modelli.

Non sappiamo con precisione quando NVIDIA renderà disponibili GPU con architettura Turing di nuova generazione anche per sistemi notebook. Quello che pare certo è che nel corso dei prossimi mesi vedremo il debutto di un gran numero di proposte NVIDIA di nuova generazione destinate a trasformare questo mercato.