Ryzen 7 5700, su Geekbench spunta un processore AMD non ancora annunciato

Seppur l’attenzione sia completamente rivolta sui nuovi Ryzen 7000 in arrivo probabilmente a metà settembre, sembra che AMD non abbia ancora abbandonato del tutto l’architettura Zen 3. Su Geekbench è apparsa una nuova CPU della serie 5000, il Ryzen 7 5700, che sembra essere un gemello del 5700G ma senza grafica integrata attivata.

Il benchmark indica il Ryzen 7 5700 come facente parte della famiglia Cezanne, installato su una scheda madre Gigabyte B550. La parentela con il Ryzen 7 5700G è chiara, non solo per i risultati del test ma anche perché il 5700X è basato su architettura Vermeer.

In single core il processore ha fatto segnare un punteggio di 1.546, praticamente identico alla media del Ryzen 7 5700G. In multi-core, invece, il risultato è di 8.502, leggermente inferiore alle capacità del gemello con iGPU attiva che riesce a toccare i 9.000 punti.

Anche per quanto riguarda le frequenze troviamo valori pressoché identici: la velocità massima raggiunta dal Ryzen 7 5700 è di 4.641 MHz. A cambiare è invece la frequenza di base che, nel caso della nuova CPU, scende di 100 MHz fermandosi a 3,7 GHz.

Nulla cambia, quindi, nella configurazione dei core che rimangono 8 con SMT, così come per la cache L3 di 16 MB. La differenza sostanziale, appunto, è la disattivazione della GPU Vega 8 integrata nella variante G. È possibile che AMD abbia deciso di rivendere le CPU difettose la cui grafica integrata risulta inutilizzabile.

Rimane un dubbio sulla commercializzazione: non è chiaro se AMD intenda proporre il processore sul mercato retail o, più probabilmente, si tratti di una variante rivolta esclusivamente agli OEM per il mercato dei PC preassemblati.