NewsTecnologia

Rilasciato Chrome 88, addio al Flash Player e al supporto FTP: ecco le novità

Google ha rilasciato Chrome 88 per tutti gli utenti su desktop, che introduce miglioramenti sul piano della sicurezza e rimuove definitivamente Adobe Flash Player. Contestualmente al rilascio della nuova versione sul canale stabile, Chrome 89 è passato al canale Beta e Chrome 90 entrerà nel canale Canary. L’aggiornamento viene eseguito al riavvio successivo al download (automatico), e può essere forzato attraverso le impostazioni del browser.

Chrome 88, le nuove feature

La novità principale di Chrome 88 è la rimozione di Adobe Flash Player, il cui supporto è stato terminato dalla casa madre il 12 Gennaio 2021. E’ dal 2017 che Google avvisa circa la rimozione di Flash Player dal browser, suggerendo alle aziende di trovare un’alternativa alla tecnologia di Adobe per i propri siti e servizi web. A partire da Chrome 88 non sarà più possibile abilitare in alcun modo Flash Player, neanche attraverso le policy Enterprise (come avveniva fino a Chrome 87). Con la novità, la più grande piattaforma per la navigazione su web dice addio alla tecnologia.

Google ha anche rimosso il supporto al protocollo FTP (ftp://) per via del suo scarso uso e per la mancanza del supporto alle connessioni crittografate (FTPS) o proxy. Si tratta di un’operazione che Google cerca di compiere da anni, visto che FTP era utilizzato solo dallo 0,1 o dallo 0,2% degli utenti Chrome. Con Chrome 80 l’azienda ha iniziato a deprecare il protocollo con l’aggiunta di un flag specifico per abilitarlo o disabilitarlo, mentre con Chrome 81 la tecnologia è stata disattivata di default (per poi essere stata riabilitata durante la pandemia per garantire l’accesso ai servizi FTP). Con Chrome 88, però, il supporto a FTP è stato del tutto rimosso dal browser.

La nuova versione del browser di Google ha introdotto anche novità sulla dark mode, come le barre di scorrimento e i controlli dei form che adesso vengono riprodotti anch’essi in modalità scura. Le nuove tab vengono adesso aperte con il comando “noopener”, misura di sicurezza che serve ad evitare gli attacchi di tipo Tabnapping. Questi avvengono quando una nuova tab in apertura può eseguire javascript per effettuare un redirect della pagina desiderata su un nuovo URL differente, il quale può condurre a minacce di vario tipo (phishing o pagine che scaricano automaticamente file malevoli). Gli sviluppatori potevano aggiungere l’attributo rel=”noopener” alle loro pagine web, tuttavia adesso Google applica l’attributo a tutti i link aperti su una nuova tab.

Chrome 88, le nuove feature sperimentali

Fra le novità ne avremo anche alcune introdotte in via sperimentale. Fra queste la nuova flag chrome://flags/#enable-tab-search che abilita la possibilità di eseguire una ricerca unica su tutte le tab in esecuzione sul browser. Può essere abilitata da tutti gli utenti e, quando attiva, si può richiamare attraverso una piccola icona a destra delle tab aperte a forma di freccia verso il basso. Interagendo con essa si aprirà una finestra di dialogo attraverso cui eseguire la ricerca.

Per tutte le novità per gli sviluppatori, invece, vi rimandiamo al sito ufficiale. Al momento in cui scriviamo questo pezzo Google non ha ancora pubblicato la lista dei fix di sicurezza.