NewsTecnologia

Richard Branson nello Spazio con Virgin Galactic l’11 luglio: Jeff Bezos beffato!

Richard Branson è pronto a fare lo sgambetto al patron di Amazon Jeff Bezos volando nello Spazio prima di lui. Virgin Galactic ha annunciato che “la finestra di volo per il prossimo volo di test della sua SpaceShipTwo Unity si apre l’11 luglio, meteo e controlli tecnici permettendo”. Jeff Bezos sarà invece a bordo il 20 luglio, nove giorni più tardi, del volo inaugurale del razzo New Shepard, progettato da Blue Origin, la società privata creata dallo stesso Bezos.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La missione Unity 22 di Virgin Galactic segnerà non solo il 22esimo volo di test per lo spazioplano VSS Unity, ma anche il quarto volo spaziale con equipaggio dell’azienda. Sarà anche il primo volo a trasportare in cabina un equipaggio completo di due piloti e quattro specialisti di missione, tra cui il fondatore Richard Branson, che farà un po’ da tester per capire l’esperienza che vivrà un “astronauta privato” tra comfort a bordo e sensazioni (assenza di peso, visione della Terra, ecc.).

Per la prima volta, Virgin Galactic terrà un livestreaming globale del volo spaziale disponibile su Virgin Galactic.com e sarà trasmesso in simultanea sui canali Twitter, YouTube e Facebook di Virgin Galactic. L’inizio previsto è alle 15:00 (ora italiana) del 22 luglio.

Leggi anche: Pagati 28 milioni di dollari per volare con Jeff Bezos nello Spazio

Tolto Branson, imprenditore che non crediamo abbia bisogno di presentazioni, l’equipaggio darà composto da Beth Moses (Chief Astronaut Instructor di Virgin Galactic), Colin Bennett (Lead Operations Engineer di Virgin Galactic), Sirisha Bandla (Vice President of Government Affairs and Research Operations di Virgin Galactic), che si affiancheranno ai piloti Dave Mackay e Michael Masucci della VSS Unity, insieme a CJ Sturckow e Kelly Latimer che guideranno la VMS Eve, ossia la nave madre – o piattaforma di lancio se preferite – dello spazioplano.

Sono previsti due voli di prova ulteriori prima dell’avvio del servizio commerciale nel 2022. “Credo davvero che lo Spazio appartenga a tutti noi. Dopo oltre 16 anni di ricerca, ingegneria e test, Virgin Galactic è all’avanguardia di una nuova industria spaziale commerciale che è destinata ad aprire lo Spazio all’umanità e cambiare il mondo per sempre. Una cosa è avere il sogno di rendere lo Spazio più accessibile a tutti, un altro trasformare quel sogno in realtà. […] Sono onorato di aiutare a convalidare il viaggio che intraprenderanno i nostri futuri astronauti e garantire l’esperienza cliente unica che le persone si aspettano da Virgin”, ha dichiarato Sir Richard Branson.