NewsTecnologia

Qualcomm ha comprato NUVIA per portare Snapdragon in una nuova era

Qualcomm Technologies ha
acquistato per 1,4 miliardi di dollari la startup NUVIA. Se il nome vi è nuovo, sappiate che si tratta di una piccola realtà nata nel 2019 con l’obiettivo di creare processori ARM per datacenter in grado di competere e battere le soluzioni concorrenti, anche quelle di AMD e Intel.

NUVIA è stata fondata dagli ex ingegneri di Apple e Google John Bruno, Manu Gulati e Gerard Williams III, professionisti con estese competenze in tema di architetture, in particolare ARM. Dopo aver raccolto finanziamenti per diverse centinaia di milioni di dollari e
fatto proclami roboanti, NUVIA entra nella famiglia Qualcomm per migliorare i chip Snapdragon per smartphone, notebook e le altre soluzioni dedicate all’automotive e alle infrastrutture di rete. Al momento non si cita un ritorno nel mercato delle CPU server da parte di Qualcomm, percorso che l’azienda abbandonò sul finire del 2018.

Tutto questo avviene a stretto giro di posta dalla nomina di Cristiano Amon a CEO, a partire dal 30 giugno. “Il 5G, la convergenza delle architetture informatiche e mobili e l’espansione delle tecnologie mobili in altri settori sono opportunità rilevanti per Qualcomm”, ha affermato Cristiano Amon. “Il team di NUVIA è formato da comprovati innovatori e, come Qualcomm, ha un forte retaggio nella creazione di tecnologie e prodotti all’avanguardia. Sono davvero entusiasta di averli nel nostro gruppo”.

“La creazione di processori a basso consumo e ad alte prestazioni, oltre a SoC complessi e altamente integrati, fa parte del nostro DNA“, ha affermato Jim Thompson, direttore tecnologico di Qualcomm. “Aggiungendo la profonda comprensione di NUVIA dei progetti ad alte prestazioni e integrando le CPU NUVIA con Snapdragon, insieme alla nostra grafica e intelligenza artificiale, porteremo le prestazioni a un nuovo livello e offriremo nuove funzionalità nei prodotti rivolti a molteplici settori”.

Gerard Williams III, Manu Gulati e John Bruno, insieme ai loro dipendenti, entreranno a far parte di Qualcomm. “La leadership prestazionale nelle CPU sarà fondamentale per definire e realizzare la prossima era di innovazione informatica”, ha affermato Gerard Williams, CEO di NUVIA. “L’unione di NUVIA e Qualcomm radunerà i migliori talenti, tecnologie e risorse ingegneristiche del settore per creare una nuova classe di piattaforme di calcolo ad alte prestazioni che saranno il riferimento per il nostro settore. Non potremmo essere più entusiasti delle opportunità future”.