NewsTecnologia

PS5 letteralmente a ruba nel Regno Unito: alcuni ricevono friggitrici e cibo per gatti

Il “day one” di un prodotto tecnologico molto atteso può riservare brutte sorprese, ed è ciò che è successo ad alcuni acquirenti di PlayStation 5 nel Regno Unito che hanno acquistato la console su Amazon, e che si sono visti recapitare un prodotto sbagliato, come giocattoli o altri oggetti. Altri ancora segnalano di non aver ricevuto la console malgrado l’ordine fosse indicato come “consegnato”.

Gli utenti si sono riversati immediatamente sui principali social network per lamentarsi con Amazon, e anche per mettere in guardia altre persone da ciò che stava accadendo. Errori di consegna, corrieri o dipendenti “furbetti” oppure una “fake news” figlia dello scherzo di qualche burlone? Quest’ultima opzione sembra da scartare, infatti a lamentarsi ci sono anche personaggi noti o comunque autorevoli.

Anthony Dickens, editor del sito Nintendo Life, non solo ha ricevuto il pacco con un giorno di ritardo, ma quando l’ha aperto ha trovato una Nerf. Stando a Dickens, la scatola sembrava essere stata aperta in seguito alla spedizione e chiusa con un nastro differente da quello usato solitamente da Amazon.

Anche la giornalista Bex April May ha ricevuto una friggitrice ad aria al posto della PlayStation 5, e nel suo filmato si nota come per richiudere la scatola sia stato usato del nastro trasparente. Altri ancora hanno trovato nel pacco un sacchetto di riso, un massaggiatore per i piedi o del cibo per gatti.

Chi non ha ricevuto nulla, malgrado l’ordine apparisse come consegnato, racconta di casi curiosi. Un acquirente ha visto il corriere fermarsi fuori da casa sua e poi ripartire rapidamente, ricevendo pochi secondo dopo una notifica di “mancato recapito”. Fortunatamente, il corriere si è fermato a breve distanza per fare un’altra consegna e l’acquirente di PS5 è riuscito a prendere il suo pacco.

Dopo molteplici reclami e richieste di commento, Amazon ha rilasciato una nota: “Il nostro obiettivo principale è rendere felici i clienti e questo non è accaduto per una piccola parte di questi ordini. Siamo davvero spiacenti e stiamo indagando esattamente su cosa è successo. Stiamo contattando tutti i clienti che hanno avuto il problema per rimediare. Chiunque abbia avuto un problema con un ordine può contattare il nostro servizio clienti per chiedere aiuto”.