Parte il progetto pilota di ZOOZ per la ricarica di EV

Sul suo sito ufficiale ZOOZ (ex Chakratec), società che si occupa di ricerca e sviluppo di soluzioni di ricarica per auto elettriche basate sulla tecnologia del volano, ha comunicato di aver firmato un memorandum d’intesa vincolante per la collaborazione con un fornitore di servizi di autonoleggio allo scopo di avviare e gestire un programma pilota congiunto per un’infrastruttura di ricarica ultraveloce per veicoli elettrici. Al centro del progetto ci sarà la ZOOZ Power basata su ZOOZTER-100 e la sua capacità di abilitare e supportare la ricarica ultraveloce di veicoli elettrici nei siti in cui il la rete elettrica è a potenza limitata.

ZOOZ LaGuardia NY

Le centraline di ricarica della società israeliana, infatti, non necessitano di alcun allacciamento alla rete di distribuzione perché sfruttano l’energia cinetica dei volani contenuti all’interno dei singoli cubi, consentendo cicli di carica e e scarica illimitati ad alta potenza con una durata di oltre 15 anni, secondo quanto dichiarato dalla stessa azienda sul sito ufficiale.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per progredire con la transizione dei veicoli elettrici e l’elettrificazione della sua flotta di auto a noleggio, il fornitore di servizi partner di ZOOZ, di cui ancora non è stato rivelato il nome, ha bisogno di costruire un’infrastruttura di ricarica ultraveloce, necessaria per garantire un’elevata qualità del servizio ai propri clienti, includendo la possibilità di caricare in modo efficiente, rapido e sicuro anche nelle località dove la rete tradizionale non lo permetterebbe.

flywheel ZOOZ

L’obiettivo della sperimentazione è rendere operativo il sito pilota, durante il secondo trimestre del 2023, per un periodo di 12 mesi; successivamente, le parti discuteranno una tabella di marcia e un accordo per una cooperazione a lungo termine, utilizzando i prodotti di ZOOZ Power in siti aggiuntivi.

ZOOZ

Secondo Boaz Weizer, CEO di ZOOZ Power: “La rivoluzione dei veicoli elettrici introduce cambiamenti radicali nel modo in cui operano i siti di autonoleggio e nelle infrastrutture che utilizzano. I fornitori di servizi di autonoleggio hanno bisogno di un’infrastruttura di ricarica ultraveloce nei loro siti, ma la costruzione di tale infrastruttura è messa in discussione e/o ritardata a causa della rete con limitazioni di potenza, e questo è precisamente il divario che affrontiamo e forniamo con una soluzione . Siamo entusiasti di collaborare con uno dei giganti globali del settore dell’autonoleggio, per dimostrare l’unicità e il significativo valore aggiunto che la nostra soluzione fornisce a questo caso d’uso. Questo è un quarto progetto pilota significativo di cui facciamo parte negli Stati Uniti, dopo i progetti pilota previsti con Blink Charging e la catena di minimarket ARKO, e solo due mesi dopo abbiamo annunciato un altro pilota con la New York Power Authority. Stiamo collaborando con rinomate aziende su larga scala, negli Stati Uniti, che comprendono la necessità di una ricarica ultraveloce dei veicoli elettrici, fungendo ulteriormente da pioniere globale del settore. Questi quattro piloti saranno operativi entro pochi mesi e credo che accelereranno la nostra penetrazione nel mercato statunitense e alimenteranno ulteriormente la crescita di ZOOZ”.