NewsTecnologia

Overland-Tandberg propone la tecnologia RDX come antidoto al ransomware

Nel mondo dei backup sono due le tecnologie principali in uso nelle aziende: gli hard disk e le cartucce a nastro magnetico. C’è poi, in realtà, una sorta di via di mezzo costituita da cartucce con dentro hard disk o SSD: è la tecnologia RDX di Overland-Tandberg, che mette a disposizione la possibilità di usare tali dischi in modalità WORM (Write Once, Read Many).

Overland-Tandberg punta sugli hard disk in cartucce per contrastare i ransomware

“Ransomware” è un termine che è uscito da tempo dalla nicchia degli esperti di sicurezza per entrare a far parte del linguaggio comune per via dell’incremento esponenziale negli attacchi di questo tipo a tutti i livelli. Il problema è particolarmente rilevante per le aziende, anche visti i limiti stringenti che il GDPR pone loro dal punto di vista della protezione dei dati.

Overland-Tandberg propone la sua tecnologia RDX come un’alternativa all’uso del nastro magnetico mantenendo, però, molte delle peculiarità che caratterizzano tale medium. RDX usa cartucce resistenti agli impatti (cadute fino a 1 m di altezza) e promette una durata della memorizzazione di oltre 10 anni; all’interno delle cartucce sono di fatto presenti comuni hard disk o SSD da 2,5 pollici con una scheda di controllo realizzata appositamente.

Questa tecnologia può essere interessante per le aziende che vogliano avere un sistema di backup offline senza, però, ricorrere al nastro e senza quantità enormi di dati da archiviare: le cartucce vanno infatti da 500 GB a 5 TB di capacità (fino a 8 TB nel caso degli SSD), che risultano comunque piuttosto lontanti dall’ultimo standard LTO-9 Ultrium che supporta capacità fino a 45 TB (ma a costi significativi).

Il vantaggio principale di RDX sta dunque nel fatto che le cartucce risultano meno delicate rispetto ai normali hard disk (ma non rispetto agli SSD, pure proposti come opzione più veloce), ma soprattutto nella possibilità di usare una modalità WORM che fa sì che il materiale sia trattato come di sola lettura. C’è da notare come sia necessario installare il software specifico rdxLock, disponibile solo per Windows e solo in abbonamento, per poter ottenere questa funzionalità. L’azienda ha introdotto la funzionalità RansomBlock che impedisce specificamente l’accesso ai dispositivi RDX usando una whitelist di programmi cui dare i permessi di scrittura.

“La piattaforma RDX, grazie alle sue esclusive caratteristiche, ai livelli di affidabilità di livello enterprise che è in grado di garantire e alla sua convenienza, si è nel tempo affermata come una delle soluzioni di archiviazione e backup più apprezzate a livello globale”, ha commentato Michelangelo Di Ianni, Italy Channel Sales Manager di Overland-Tandberg, che ha poi concluso: “Tra gli esclusivi vantaggi che offre, un posto d’onore lo merita sicuramente il software rdxLock che, oltre a consentire un utilizzo delle nostre cartridge in modalità WORM, permette di accrescerne ulteriormente i livelli di sicurezza, mantenendo i contenuti al riparo da virus e malware.”

Overland-Tandberg non divulga pubblicamente le informazioni sui prezzi.