NewsTecnologia

Oculus: nuovo supporto per la creazione di applicazioni VR per le persone con disabilità

I nuovi VRC di Oculus riguardano l’audio, le immagini, le interazioni, le linee guida di locomozione/movimento e altri aspetti della progettazione accessibile. Si tratta di linee guida che aiutano gli sviluppatori a creare applicazioni per la piattaforma Oculus che siano più accessibili e inclusive per tutte le persone con disabilità.

Oculus si rivolge agli sviluppatori

Per ora, questi VRC sono solo consigliati da Oculus, che incoraggia gli sviluppatori a utilizzarli per costruire esperienze VR che possano ampliare l’accessibilità e l’audience delle loro app. Consideriamo, ad esempio, Dead and Buried II: Reloaded di Oculus Studios, che utilizza elementi di combattimento multisensoriali (come indicatori visivi, audio spazializzato e spunti tattili), fornisce comfort e impostazioni di locomozione e ha i sottotitoli inclusi nel gioco.

Oculus Quest 2

Oculus ha pubblicato la documentazione per gli sviluppatori, con le linee guida su come approcciarsi a questi VRC ed esempi di caratteristiche di accessibilità e design VR. Non manca un video che illustra l’importanza di considerare proprio tutte le persone mentre si sviluppano esperienze VR coinvolgenti. Il video presenta diversi scenari di progettazione accessibili e include le migliori pratiche per evitare esperienze contrastanti durante il gioco.

Oculus si è unito ad altri membri dell’associazione XR e ai sostenitori dell’accessibilità XR per sviluppare e pubblicare un documento con le best practice e le potenziali soluzioni per le cinque principali categorie di disabilità.

“Siamo entusiasti di sostenere i nostri sviluppatori nella costruzione di mondi VR che accolgano tutti e li invitiamo a dare un feedback su questi VRC e a esporre le loro riflessioni sul design VR accessibile sull’Oculus Developer Forums nella categoria Accessibility Development.

Per concludere, vi invitiamo a leggere la recensione di Oculus Quest 2.