NewsTecnologia

Novità Hisense: arriverà in Italia anche il top di gamma 4K ULED Mini-LED da 75 pollici

All’inizio della pandemia da Covid-19 i principali marchi dell’ellettronica di consumo avevano visto al ribasso tutte le proprie stime per il 2020. Tra essi anche Hisense: avevamo parlato del tema nello specifico con Gianluca Di Pietro, General Manager di Hisense Italia.

In realtà l’anno è andato molto meglio del previsto, soprattutto in ambito TV: il mercato italiano ha chiuso con cifre record, tra cui 4,7 milioni di pezzi venduti nei 12 mesi, con un picco di 800.000 pezzi nel solo mese di dicembre.

Hisense ha beneficiato della crescita del mercato, ma ha fatto registrare una crescita sopra la media, segnale di un buon posizionamento dei suoi prodotti. Dopo un anno così frizzante ci si potrebbe aspettare un rallentamento, ma il 2021 sembra foriero nuovamente di buone notizie per i brand che commercializzano televisori.

Dopo il rinvio dell’anno scorso, sarà infatti l’anno degli Europei di Calcio (di cui Hisense è sponsor) e se tutto va bene anche le Olimpiadi di Tokyo 2020 potrebbero finalmente avere luogo. Eventi sportivi di questa portata spesso rappresentano un traino importante per le vendite di TV.

Inoltre per il mercato italiano giocherà un ruolo molto importante lo switch-off del 1 settembre 2021, in cui saranno spente le trasmissioni sullo standard MPEG-2 a favore della codifica MPEG-4, primo step verso il totale passaggio al DVB-T2 previsto per il giugno 2022. Molti TV di vecchia generazione probabilmente saranno rottamati: si potranno ancora utilizzare attraverso i decoder esterni, ma la storia ci insegna che in molti tra l’acquisto di un decoder e quello di un nuovo TV spesso propendono per la seconda soluzione.

La strategia di Hisense per il 2021 è quella di infittire ulteriormente la gamma, percorrendo due strade: da un lato vedremo arrivare sul mercato due nuove famiglie di TV (per una è un ritorno), dall’altro all’interno delle famiglie già sul mercato vi sarà una moltiplicazione di modelli.

Torneranno i TV OLED 4K, che l’anno scorso Hisense aveva messo da parte, per ragioni di posizionamento. I TV OLED 4K saranno declinati nelle diagonali da 55″ e 65″, senza puntare per l’Italia sui formati, più di nicchia, da 77″ e 48″. Al top della gamma ci sarà il TV Mini-LED ULED 4K, grande novità del 2021. Sarà un TV di fascia decisamente premium, con retroilluminazione Mini-LED da 10.000 diodi, pannello quantum dot, 2000 nit di picco e declinato nella sola diagonale da 75 pollici.

La gamma alta sarà quella che spera nel traino degli Europei, ma il tema dello switch off poterà molto movimento anche sui piccoli formati, visto che tanti si troveranno a dover sostituire il TV della cucina, della camera o della sala da pranzo. Qui Hisense punta a fare la differenza, portando l’ultima versione del suo sistema operativo smart TV – Vidaa 5.0 – anche sulle diagonali da 32″ e 40″.

Nel frattempo Hisense è sempre al lavoro per espandere le possibilità delle sue smart TV e la notizia di questi giorni è che già sulla gamma attuale con Vidaa 4.0 è ora possibile sfruttare direttamente l’app Mediaset Play, che si aggiunge agli altri provider locali (come RaiPlay), che gli utenti Hisense trovano direttamente anche sul telecomando con un tasto scorciatoia.

Al CES di Las Vegas, Hisense aveva parlato soprattutto di LaserTV, la soluzione composta da schermo di proiezione e proiettore all-in-one con audio, connessioni e decoder, che permette di scalare facilmente su elevate diagonali. Ci saranno novità interessanti anche per il mercato italiano: la più recente soluzione LaserTV TriChroma a triplo laser RGB arriverà nella seconda parte dell’anno anche in Italia nella versione da 100″, mentre in tempo per gli Europei sarà commercializzato anche nel nostro paese un modello basato sulla tecnologia attuale a singolo laser, da ben 120″.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!