NewsTecnologia

Niente volante tradizionale per Tesla Model S e Model X: per Musk c’è solo lo yoke

Una delle novità adottate da Tesla per le nuove versioni delle proprie vetture Model S e Model X riguarda lo sterzo: scompare infatti il tradizionale volante sostituito dal yoke, una struttura molto simile a quella a bordo degli aerei di linea che prevede una forma rettangolare senza alcun tipo di appoggio nella parte superiore.

Uno strumento di sterzatura di questo tipo assicura al guidatore massima visibilità del cruscotto, in quanto non c’è nulla della sua struttura che lo cela anche solo in parte. Presenta però anche delle limitazioni ben evidenti, che vanno dalla necessità di abituarsi alla sua forma dopo che si è sempre guidato un veicolo con sterzo di forma più o meno circolare a possibili limiti nell’effettuare manovre rapide in presenza di fondi stradali non ideali (come sulla neve, ad esempio).

tesla_models_yoke_720.jpg

Lo yoke si è inoltre dimostrato essere non particolarmente pratico nelle manovre a bassa e bassissima velocità, quantomeno stando al feedback dei primi consumatori che hanno ritirato le proprie Tesla Model S a partire dall’inizio del mese di giugno.

Elon Musk, in uno dei suoi periodici tweet, ha risposto chiaramente ad un utente che chiedeva se Tesla avrebbe offerto quale opzione un volante di tipo tradizionale al posto dello yoke. La risposta è stata un semplice ma inequivocabile no.

Facile a questo punto ipotizzare che qualche azienda specializzata in soluzioni after market possa intravedere la possibilità di offrire una proposta alternativa, anche solo nella forma di una parte superiore che vada a completare lo yoke avvicinandolo per forma a quello dei volanti squadrati montati sulle vetture più sportive, se non addirittura di proporre dei volanti completi con i quali sostituire lo yoke.