NewsTecnologia

Netflix in 4K sui Mac? Serve il chip T2. Ecco la lista dei modelli supportati

Netflix e Apple consentiranno da questo autunno lo streaming di contenuti in 4K sui Mac, ma solo quelli aggiornati a macOS Big Sur OS (in arrivo prossimamente) e, cosa più importante, i modelli equipaggiati con il chip di sicurezza T2. La lista dei Mac compatibili è quindi limitata ai modelli 2018 e successivi, più precisamente:

  • iMac (2020)
  • iMac Pro
  • Mac Pro (2019)
  • Mac mini (2018)
  • MacBook Air (2018 o successivi)
  • MacBook Pro (2018 o successivi)

Se non siete certi che il vostro Mac abbia il chip T2, potete verificarlo direttamente dal computer, come illustrato in questa pagina di supporto. La lista di Mac supportati taglia fuori gli iMac e i Mac pre-2018 che potrebbero teoricamente riprodurre i contenuti 4K di Netflix, in quanto dotati di schermi con risoluzione adeguata o in grado di pilotare monitor esterni, ma anche “mossi” da hardware tecnicamente adeguato al compito.

Il chip T2, sebbene non sia specificato come mai sia necessario, gioca probabilmente un ruolo nella gestione dei contenuti 4K, agendo come una sorta di coprocessore. Apple T2 ha infatti un’unità per integrata per processare i video che include il supporto al codec HEVC. Non è chiaro se Netflix usi HEVC per lo streaming ad alta risoluzione, ma se dovesse farlo, il chip T2 potrebbe servire per garantire una riproduzione senza intoppi.