NewsTecnologia

Nasce Stellantis, da oggi effettiva la fusione tra FCA e PSA

La fusione tra FCA (Fiat Chrysler Automobiles) e PSA (Peugeot S.A.) è effettiva da oggi, data che verrà ricordata per aver dato i natali a Stellantis. Gli azionisti delle due case automobilistiche avevano già dato il via libera all’operazione.

La quotazione in borsa di Stellantis è prevista nella giornata di lunedì per quanto riguarda gli indici di Milano e di Parigi, di martedì a New York. Exor, la holding della famiglia Agnelli, detiene oggi 449.410.092 azioni ordinarie di Stellantis, che corrispondono al 14,4% sul capitale in circolazione. Nel comunicato diramato dalla stessa Exor, si legge che “eserciterà influenza notevole su Stellantis”, in qualità di primo azionista del nuovo gruppo.

Stellantis

Nonostante questo dato, bisogna però considerare come PSA potrà disporre di sei posti su undici nel Consiglio di Amministrazione di Stellantis e che quest’ultima sarà guidata da Carlos Tavares, presidente e direttore generale di Peugeot dal 2014.

La fusione tra FCA e PSA è stata accolta favorevolmente nel mondo dell’automotive e promette di rivoluzionare l’industria europea. Le sinergie che possono instaurare le due grosse case automobilistiche coinvolte potranno garantire negli anni a venire vantaggi competitivi importanti e aiutare nella transizione verso la mobilità elettrica. Saranno 20 i brand nel portafoglio del nuovo gruppo, con una moltitudine di progetti già in corso o pronti a partire. Per quanto riguarda la suddivisione delle quote, a seguire l’azionista di maggioranza Exor troviamo la famiglia Peugeot con il 7,2%, lo stato francese con il 6,2% e i cinesi di Dongfeng con il 5,6%.

Seguici sul nostro


canale Instagram
,

tante novità in arrivo!