NewsTecnologia

Microsoft testa un avviso quando si installa Chrome o Firefox: “hai già Edge”

Microsoft sta testando un nuovo avviso per gli utenti di Windows 10 che scelgano di installare Chrome o Firefox: l’azienda li informa infatti che non c’è bisogno di installare un browser aggiuntivo quando è già presente Edge nel sistema. L’avviso è comparso ad alcuni utenti che stanno provando la versione di pre-rilascio dell’October 2018 Update, ma non sarà poi effettivamente incluso nella versione che sarà rilasciata a breve al grande pubblico.

L’inserimento di questo avviso è un esperimento di Microsoft per misurare la reazione del pubblico, ma nasce dal fatto che Edge è relegato a una percentuale minima del mercato dei browser. Ricordare quindi agli utenti che il browser è presente e integrato nel sistema potrebbe avere un effetto positivo, sebbene sia piuttosto fastidioso.

Proprio la fastidiosità dell’avviso rappresenta la principale ragione per cui si tratta solo di un esperimento che non sarà presente nella versione finale del sistema operativo, come scrive The Verge. La reazione degli utenti all’esperimento è stata fortemente negatia, come c’era da attendersi, dunque è probabile che Microsoft non voglia proseguire su questa strada.

Eppure il problema della diffusione dei browser resta un tema vivo e fonte di dibattito; anche Mozilla si ritrova in una situazione similare a Microsoft, schiacciata dall’enorme peso di Chrome. Il browser di Google si sta configurando sempre più come il nuovo Internet Explorer: il browser più diffuso con implementazioni non-standard che non risultano compatibili con gli altri browser o servizi che richiedono (artificiosamente) il browser di Google per funzionare senza reali ragioni tecniche. La distribuzione iniqua delle quote di mercato crea e creerà notevoli problemi e difficoltà e solo un maggiore equilibrio nel mercato potrà riportare la situazione alla normalità.