NewsTecnologia

Microsoft Teams riceverà la cifratura end to end per le chiamate a luglio 2021

Microsoft si appresta a introdurre la crittografia end to end nelle chiamate effettuate usando Teams, andando così ad assicurare la riservatezza delle conversazioni tenute all’interno del servizio. L’azienda aveva annunciato la novità a Ignite 2021 e ha comunicato che la renderà disponibile a partire da luglio 2021.

Cifratura end to end su Microsoft Teams in arrivo a luglio 2021

La cifratura end to end (letteralmente “da un capo all’altro”) è una tecnica che prevede che un contenuto venga cifrato dal mittente e possa essere aperto solo dal destinatario, facendo in modo che non sia possibile decifrare alcunché se si intercetta il messaggio nel mezzo. Questo approccio è per certi versi in antitesi rispetto al modello centralizzato attualmente usato da Teams per la maggior parte dei contenuti: la cifratura avviene sì sui dispositivi di origine, ma i dati vengono archiviati sui server di Microsoft con cifratura in transit e at rest e possono essere decifrati.

Non si tratta di un problema di per sé: con il modello attuale, Microsoft può decifrare i contenuti e utilizzarli, ad esempio, per fornire statistiche o effettuare analisi. Ci sono, tuttavia, casi in cui è desiderabile avere a disposizione la possibilità di rendere indecifrabili i contenuti: ad esempio, nel caso in cui si voglia mantenere privata una conversazione in cui si parla di segreti industriali.

Microsoft renderà disponibile in Teams la possibilità di cifrare le chiamate individuali, garantendo così un maggiore livello di sicurezza e confidenzialità agli utenti. Si tratterà di un’opzione da abilitare e non di un’impostazione predefinita. La roadmap pubblicata dall’azienda afferma che la funzionalità è in sviluppo e sarà disponibile a partire da luglio.