NewsTecnologia

Meituan Dianping vuole la bicicletta: 2,2 miliardi di euro per Mobike

Meituan Dianping, società cinese che permette di effettuare acquisti di gruppo a prezzi scontati, ha annunciato di aver acquisito Mobike, il noto servizio di bike sharing. Il valore dell’affare è di 2,2 miliardi di euro.

Mobike è stata pioniera nella creazione di servizi di bike sharing ed è attiva sia in Cina che al di fuori; in Italia ha lanciato il suo servizio a Milano per poi espandersi anche in altre città, in concorrenza con servizi locali e con altri servizi simili (ad esempio Ofo).

Meituan Dianping ha affermato che Mobike continuerà a essere gestita come un’azienda indipendente e che la dirigenza attuale non sarà cambiata; ci sarà un cambio al vertice della società, con l’AD di Meituan Xing Wang che diventerà il presidente del consiglio di amministrazione di Mobike.

Non sono previste ripercussioni per l’utenza, che potrà continuare a usufruire del servizio come prima. La mossa di Meituan sembra nascere dalla volontà di espandersi verso ulteriori settori, con la mobilità che sembra essere uno dei più importanti – dal bike sharing fino a un servizio simile a Uber già attivo in Cina.

Per parafrasare un noto detto, Meituan ha voluto la bicicletta e ora vedremo quanto e come saprà pedalare.