NewsTecnologia

Matter è il nuovo standard per la smart-home: sicurezza e facilità di configurazione per tutti!

Benvenuto a Matter! Si delinea all’orizzonte una grande novità per il mondo smart-home: la Connectivity Standards Alliance (già nota in precedenza con il nome di Zigbee Alliance) ha annunciato nei giorni scorsi il nuovo standard di connettività sicura e interoperabile che consentirà, almeno queste le intenzioni, a tutti i dispositivi smart di diversi produttori di connettersi e interoperare tra loro parlando un linguaggio comune.

Matter – precedentemente conosciuto come Project CHIP (Connected Home over IP) – è il nuovo protocollo di connettività unificato basato su IP e su tecnologie collaudate, che aiuta a connettere e costruire ecosistemi IoT che siano affidabili e sicuri. Si tratta di uno standard aperto ed esente da royalty e che sarà identificato da un logo che avrà lo scopo di garantire la compatibilità dei dispositivi a cui verrà apposto.

“Creiamo marchi di fiducia e Matter è una pietra miliare importante per gli utenti nella nostra lunga storia di fornitura di standard unificanti, sicuri e affidabili per l’IoT. Sono molto entusiasta di svelare Matter come elemento fondamentale per offrire un mondo veramente connesso”: è con queste parole che, Tobin Richardson, Presidente e CEO di Connectivity Standards Alliance, accoglie il nuovo standard.

Lo scopo di Matter è quello di rendere più agevole per i produttori di dispositivi abbracciare la compatibilità con servizi smart home e assistenti vocali come Amazon Alexa, Home Kit/Siri di Apple, Google Assistant, SmartThings e via discorrendo. Matter insiste in particolare sulla volontà di semplificare la vita alle varie parti interessate: ridurre gli oneri di integrazione per gli sviluppatori, consentire ai rivenditori di migliorare l’esperienza d’acquisto per i clienti e infine offrire al consumatore una maggior possibilità e libertà di scelta e un’esperienza finale più ricca e appagante.

Matter non è solo interoperatività, ma anche sicurezza

La prima versione delle specifiche del protocollo Matter verrà eseguita sulle tecnologie di rete esistenti come Ethernet (802.3), Wi-Fi (802.11) e Thread (802.15.4) e per facilitare la messa in servizio, Bluetooth Low Energy. La promessa è quella di non doversi preoccupare di quale prodotto si sta acquistando, e/o di vedersi limitare la scelta sulla base di un ecosistema pre-esistente: anche se di diversi produttori, tutti i dispositivi con il logo Matter saranno in grado di funzionare correttamente tra loro, con operazioni di configurazione e setup iniziale minime.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ma oltre all’aspetto della semplicità, c’è anche quello della sicurezza. La CSA infatti sottolinea in maniera particolare che il logo Matter garantisce che ogni dispositivo realizzato su tale standard incorpora tre concetti fondamentali: “reliable by nature”, “secure by design” e “compatible at scale”. In particolare proprio il concetto di security by design rappresenta un valore importante per lo standard Matter, laddove molto spesso nel passato recente alcuni gravi problemi di sicurezza di dispositivi Smart e IoT sono nati proprio dal fatto di essere stati sviluppati senza mettere al primo posto l’aspetto della sicurezza.

La disponibilità dello standard (vale a dire: la comparsa dei primi loghi Matter sulle confezioni di prodotti commerciali) è prevista a partire dalla fine dell’anno in corso e dipende dalle tempistiche di ciascun produttore. I dispositivi interessati includono, tra gli altri, prodotti di illuminazione, controlli per riscaldamento/raffrescamento/ventilazione, serrature e lucchetti, sensori e sistemi di sicurezza, dispositivi di oscuramento, televisori, e access point.

Il supporto del settore: tra gli altri, Amazon, Legrand, Signify e Somfy

A supportare Matter troveremo realtà del calibro di Amazon, ASSA ABLOY, Comcast, Espressif Systems, Eve Systems, Google, Grundfos Holding A/S, Huawei, Infineon Technologies, LEEDARSON, Legrand, Nanoleaf, Nordic Semiconductor, NXP Semiconductors, Qorvo, Resideo, Schlage, Schneider Electric, Signify, Silicon Labs, SmartThings, Somfy, STMicroelectronics, Texas Instruments, Tuya Smart, ubisys, Wulian e Zumtobel Group.

“Oggi, milioni di clienti in tutto il mondo si affidano ad Alexa come modo preferito per controllare più di 140.000 prodotti per la casa intelligente compatibili con Alexa e ci impegniamo a continuare a rendere le connessioni domestiche intelligenti più facili per i clienti. Con Matter, i dispositivi per la casa intelligente basati su tecnologie come il Wi-Fi saranno più interoperabili, semplificando lo sviluppo e la certificazione dei produttori e offrendo più valore ai clienti” ha affermato David Shearer, Vicepresidente Amazon Smart Home.

“Matter rappresenterà un balzo in avanti nell’interoperabilità. Dimostra anche la potenza del processo collaborativo e open source all’interno dell’Alleanza che abbraccia l’intera catena del valore IoT e produce risultati. Siamo convinti che Matter sia una grande opportunità, quindi Legrand sostiene il progetto sin dall’inizio, in particolare coinvolgendo ingegneri e partecipando a eventi di test” ha affermato Bruno Vulcano, R&D Manager di Legrand e Presidente del Consiglio di Connectivity Standards Alliance.

“Signify, leader mondiale nell’illuminazione e leader a lungo termine nell’Alleanza, è entusiasta di essere una forza trainante nella creazione e nell’adozione di Matter. Riteniamo che questa interoperabilità multimarca nella casa intelligente catalizzerà il vantaggio e il valore dell’illuminazione intelligente in tutto il mondo tramite Philips Hue e WiZ smart lighting” ha affermato George Yianni, Head of Technology Philips Hue, per conto di Signify.

“Siamo convinti che Matter sia un punto chiave per accelerare l’adozione di massa della Smart Home, poiché rende le soluzioni Smart Living molto più semplici e affidabili, una preoccupazione costante per Somfy nei suoi sviluppi radio e cloud nel corso degli anni. Come sempre coerenti con il nostro approccio a lungo termine e con i nostri prodotti durevoli, garantiremo la continuità tra questo nuovo standard e le offerte esistenti a beneficio dei nostri clienti” ha dichiarato Marc Westermann, Head of Products & Services di Somfy.