NewsTecnologia

LG e General Motors insieme per il riciclo delle batterie

LG Energy Solution e General Motors collaboreranno con l’azienda statunitense Li-Cycle, già esperta in processi di riciclo dei materiali, per il riciclo delle batterie agli ioni di litio. La nuova joint venture, chiamata Ultium Cells, avrà un valore molto importante all’interno della transizione alla mobilità elettrica di GM, dato che il reimpiego dei materiali può contribuire a ridurre i costi delle auto elettriche.

Riciclo delle batterie agli ioni di litio fondamentale per ridurre i costi delle auto elettriche

Vari materiali come cobalto, nichel, litio, grafite, rame, manganese e alluminio possono essere estratti dalle batterie agli ioni di litio esauste. Il 95% dei materiali così ottenuti può essere reimpiegato nella produzione di celle per nuove batterie, secondo quanto fanno sapere LG e GM.

Ultium Cells

Il processo idrometallurgico che Ultium Cells e Li-Cycle utilizzeranno per l’operazione di riciclo, inoltre, emette una quantità di carbonio inferiore rispetto ad altri processi simili. Per le celle di Ultium Cells, poi, verrà utilizzato un design modulare, ottimizzato proprio per facilitare i lavori di riciclo e le operazioni di riciclo delle batterie inizieranno prima della fine dell’anno.

Anche se con tecnologie di precedente concezione, General Motors già dal 2013 applica il riciclo dei pacchi batteria restituiti dai clienti perché non più funzionanti. Che il riciclo delle batterie sia fondamentale per l’industria delle auto elettriche risulta poi evidente dagli sforzi di Volkswagen, che ha dedicato un intero impianto a questo processo e sviluppato tecnologie dedicate.