Tecnologia

Lenovo Thinkpad P14s, la workstation con Ryzen 7 Pro 5850U

La workstation mobile con AMD Ryzen 7 Pro

[HWUVIDEO=”3194″]Lenovo Thinkpad P14s, la workstation con Ryzen 7 Pro 5850U[/HWUVIDEO]

Il marchio Thinkpad caratterizza una ben specifica categoria di prodotti mobile della gamma Lenovo, fatta di modelli pensati per un utilizzo intenso in ogni condizione, capaci però di garantire all’utente un feedback d’uso dei dispositivi di input che è immediatamente riconoscibile. Lo si nota dal piccolo puntatore di colore rosso presente al centro della tastiera, oltre ai due tasti superiori del touchpad che replicano quelli inferiori.


Nel caso di Thinkpad P14s ci troviamo di fronte a quella che possiamo definire una workstation mobile che per via del costo si approccia ad un mercato che va oltre quello dei professionisti. Le sue doti di robustezza ne fanno infatti un prodotto adatto anche all’utente finale, oltre che al mondo dell’educational, quando si ricerca una qualità costruttiva elevata tipica del mondo Thinkpad e non si vogliano limitazioni quanto ad autonomia di funzionamento con batteria.

Modello

Lenovo Thinkpad P14s
schermo 14,2 pollici
IPS
touch
risoluzione 1.920×1.080
CPU AMD Ryzen 7 Pro 5850U
GPU AMD Radeon RX Vega 8 Pro
Memoria di sistema 16GB DDR4-3200
espandibile a 32GB o 48GB
Storage 512GB NVMe
Porte connessione 1xUSB Type-C
2xUSB Type-A
Jack cuffie e mic
HDMI
lettore micro SD
connettore docking station
Bluetooth 5.1
Batteria 50Wh
Alimentatore 65 Watt, connessione USB-C
O.S. Windows 10 Pro
Wi-Fi 802.11ax
Fotocamera 720P
Peso 1,47Kg
Dimensioni 1,79×32,9×22,7cm

Le caratteristiche tecniche raccolte nella tabella evidenziano un notebook completo quanto a dotazione hardware. Quale cuore Lenovo ha optato per il processore AMD Ryzen 7 Pro 5850U, modello con architettura a 8 core in grado di bilanciare consumo contenuto ad elevata potenza di elaborazione. Nella configurazione base questo notebook è dotato di 16GB di memoria di sistema saldata onboard, abbinata a storage via SSD che parte da 128GB di capacità arrivando sino a 2TB come opzione accessoria. Completano le caratteristiche tecniche una batteria da 50Wh di capacità, un gran numero di porte di comunicazione per periferiche esterne, scheda di rete WiFi 6 e una webcam frontale da 720p.


In termini di design Thinkpad P14s si fa subito riconoscere per essere un modello della famiglia Thinkpad, grazie alla scritta presente tanto sul guscio dello schermo come sul poggiapolsi e al colore nero opaco che lo caratterizza completamente. La finitura superficiale è in un materiale plastico che può ricordare quasi la gomma al tatto, risultando essere allo stesso tempo molto robusto e in grado di catturare pochissime impronte digitali.

Notiamo come lo schermo non sia dotato di cornici estremamente sottili, soprattutto con riferimento a quelle superiore e inferiore; questo è legato sia agli ingombri della webcam, posizionata nella parte alta, sia alla volontà di conferire la massima robustezza possibile. Thinkpad P14s è infatti soggetto ad una serie di test di standard militare che certificano questo prodotto come caratterizzato da un livello di robustezza a contatti accidentali e cadute che è superiore alla media dei notebook di questo tipo. Non si tratta di un modello rugged o semi-rugged ma è un prodotto che ben si adatta alle necessità di chi è spesso in movimento e per questo motivo oltre a potenza di elaborazione e autonomia della batteria deve tenere in massima considerazione anche la durata meccanica nel tempo.



Sui due lati trovano posto tutti i connettori per periferiche esterne, presenti come detto in un buon numero: sulla destra una porta USB Type-A è affiancata dal connettore RJ-45 per la scheda di rete ethernet e ben si nota la griglia di espulsione dell’aria calda veicolata dal sistema di raffreddamento interno, sotto la quale c’è la predisposizone per un lettore di Smart Card opzionale. Sulla sinistra trovano invece posto un connettore USB Type-C, un adattatore per una docking station che include un secondo connettore USB Type-C, un connettore HDMI per uno schermo secondario, una seconda porta USB Type-A, il jack per cuffie e microfono e un lettore per schede memoria micro SD. Lo slot per la scheda SIM, abbinata al modem LTE integrato, è montato nella parte posteriore del notebook tra le due cornici dello schermo.

La tastiera, come detto in precedenza, è uno degli elementi iconici della gamma Thinkpad e in P14s non tradisce le aspettative: ottimo feedback nella digitazione e tasti ben spaziati tra di loro, con il plus del puntatore centrale di colore rosso che può rappresentare una forma di gestione degli imput alternativa a mouse e touchpad. Il touchpad ha forma quasi completamente squadrata e ha dimensioni importanti senza però raggiungere quelle maxi viste in altri notebook da poco in commercio. Ottimo il feedback complessivo nell’uso, compreso quello dei tasti replicati in alto con i due classici con finitura in rosso che Lenovo integra nei prodotti Thinkpad. E’ presente anche un piccolo lettore di impronte digitali con il quale potersi autenticare al sistema operativo attraverso la funzionalità Windows Hello.


Lo schermo è collegato alla base attraverso cerniere che ruotano di 180 gradi, permettendo di angolarlo rispetto alla superficie di appoggio sino a quanto raffigurato in immagine. E’ questa una scelta fatta recentemente anche da altri produttori di sistemi portatili, che offre maggiore flessibilità nell’utilizzo del notebook per quanto quello mostrato sembra essere più un caso limite.


La webcam posizionata nella parte superiore dello schermo è dotata di un dispositivo meccanico di oscuramento: una volta attivato, attraverso un piccolo slider, copre la visualizzazione della videocamera che in questo modo non può essere utilizzata per trasmettere immagini a nostra insaputa.







Lenovo Performance Tuner è una utility fornita da Lenovo, liberamente scaricabile dal sito web, che permette di tenere monitorato il funzionamento del sistema oltre a implementare specifiche ottimizzazioni per una suite di programmi tipicamente utilizzati in ambito workstaton. Quando utilizzata permette, con questi programmi, di migliorarne il comportamento complessivo attraverso una serie di profili di funzionamento specifici con i quali estrarre il massimi delle prestazioni dell’hardware integrato nel notebook. E’ questa una delle caratteristiche tecniche implementate da Lenovo in questo sistema, e più in generale nella gamma ThinkPad, pensata per venire incontro alle specifiche esigenze di chi cerca una workstaton mobile meglio differenziando il sistema da altre proposte concorrenti più standard.

Il funzionamento del sistema di raffreddamento, come possiamo osservare da grafici rilevati durante uno stress test di 30 minuti con Cinebench R23, è molto interessante: Lenovo ha infatti scelto un profilo termico improntato al funzionamento silenzioso, con il consumo del processore che si posiziona praticamente subito sulla soglia di circa 25 Watt e qui restando durante tutta l’esecuzione del test. La frequenza di clock degli 8 core della CPU AMD Ryzen rimane a 2,7GHz, garantendo prestazioni elevate ma al contempo un funzionamento termico che non presenta problemi particolari. La temperatura della CPU cresce nei primi minuti di test stabilizzandosi poi attorno a 75°, restando in questo valore assolutamente non problematico per il funzionamento lungo tutta la sessione di test.

La scelta di Lenovo è chiara: assicurare un elevato livello prestazionale grazie alle caratteristiche della CPU AMD Ryzen con architettura a 8 core ma al contempo evitare che Thinkpad P14s si faccia sentire durante il funzionamento spinto risultando fastidioso.



Che il profilo termico sia gestito per garantire un funzionamento silenzoso lo si vede bene anche dalle immgini raccolte con fotocamera termica: si nota ome non vi siano aree a temperatura sensibilmente più elevata di altre lungo lo chassis e che le temperature di picco, quando il processore viene spinto al massimo delle sue potenzialità, si mantengono su limiti tali da non creare alcun tipo di problema.

AMD Ryzen 7 Pro 5850U: tanta potenza, peccato per la memoria

In Thinkpad P14s troviamo un processore AMD Ryzen 7 Pro di ultima generazione, modello 5850U: è bastao su architettura Zen 3 e dotato di 8 core, che possono processare sino a 16 threads in parallelo sfruttando una cache L3 di 16GB. La frequenza di clock base di questo processore è pari a 1,9GHz, con la possibilità di spingersi sino a 4,4GHz di massimo via tecnologia Turbo. Le specifiche tecniche sono identiche a quelle del modello Ryzen 7 5800U, fatta eccezione per le caratteristiche avanzate di manageability proprie della gamma Ryzen PRO.

L’utilizzo del processore AMD Ryzen 7 Pro 5850U permette di ottenere un livello prestazionale molto elevato con quelle applicazioni che sfruttano al meglio la disponibilità di un elevato numero di core: è il caso di un po’ tutte quelle dedicate al mondo delle workstation, che tendono per loro natura ad essere ben parallelizzate su più core quando il tipo di elaborazione eseguita lo rende possibile.

Dal risultato del benchmark 3DMark notiamo però il limite di questo notebook, quantomeno nella configurazione con 16GB di memoria onboard: Lenovo ha scelto di saldare onboard 16GB di memoria di sistema, permettendone l’espansione sino a un massimo di 48GB con uno slot SoDimm disponibile sulla scheda madre. In questo modo il controller memoria ha accesso solo nella modalità single channel se non si espande la memoria oltre i 16GB di default, dimezzando la bandwidth massima teorica della memoria di sistema e di consegunza limitando le prestazioni della GPU integrata nel processore. Segnaliamo come il raddoppio della memoria a 32GB abbia un costo contenuto, pari a 60€: a nostro avviso un acquisto obbligato per poter sfruttare appieno le potenzialità di questo notebook.

L’SSD adottato da Lenovo in Thinkpad P14s vanta ottime prestazioni complessive, con un transfer rate in lettura che tocca i 3,4GB/s mentre in scrittura arriva sino a 2,6GB/s. I processori AMD Ryzen 5000 per sistemi notebook, a differenza di quelli desktop, non integrano al proprio interno controller PCI Express 4.0 pertanto non possono sfruttare al massimo delle potenzialità gli SSD che sono compatibili con questa tecnologia.

La GPU integrata in Thinkpad P14s è quella del processore AMD Ryzen 7 Pro 5850U: nello specifico si tratta di un chip AMD Radeon RX Vega 8 Pro, abbinato come detto prima alla memoria di sistema del notebook e dotato di 512 stream processors raggruppati in 8 compute units. Vista la configurazione single channel adottata da Lenovo per questo notebook nel momento in cui non si opta per una sua espansione a 32GB oppure 48GB dai 16GB di default, il comporamento della scheda video non è tale da mostrare tutte le potenzialità di cui è capace sulla carta questa GPU.

Non ci devono quindi stupire i risultati ottenuti da Thinkpad P14s nella nostra abituale suite di test con i giochi: i valori sono, alla risoluzione di 1280×720 pixel, di fatto pari alla metà di quanto ottenibile con la stessa GPU abbinata ad un controller memoria dual channel e questo lascia ben intendere quanto fondamentale sia la bandwidth della memoria di sistema per le prestazioni delle GPU integrate nei processori.

Questo ha ovviamente ripercussioni anche sulle prestazioni ottenibili con applicazioni professionali tipiche del mondo workstation, quando queste chiamano in causa la GPU oltre al processore di sistema. Optando per una superiore dotazione di memoria di sistema, utile a prescindere quando si utilizzano più applicazioni contemporaneamente, la bandwidth della memoria raddoppia e con questo di fatto anche le prestazioni della componente GPU integrata nel processore.

Nessun problema da evidenziare nel funzionamento tanto dei collegamenti USB Type-A e Type-C come della scheda di rete WiFi6 integrata; il comportamento è speculare a quello tipico dei notebook di questo segmento di prezzo, con velocità sempre molto elevate.

L’autonomia di funzionamento con batteria è una delle caratteristiche più ricercate di un notebook, soprattutto quando se ne prevede un utilizzo spesso lontano dalla presa della corrente. Thinkpad P14s non delude nei nostri test, garantendo un comportamento molto valido soprattutto nel test di navigazione web. L’alimentatore fornito in dotazione ha una potenza di 65 Watt e si collega al notebook attraverso porta USB Type-C: abbinato alla batteria da 50Wh permette di registrare tempi di ricarica piuttosto rapidi.

Lo schermo è il punto debole

Sul portatile Lenovo Thinkpad P14S troviamo un display da 14 pollici realizzato impiegando un economico pannello touch basato su tecnologia IPS. La risoluzione nativa è FullHD di 1.920×1.080 pixel, con una conseguente definizione pari a 157 pixel per pollice.

Bilanciamento RGB

Bilanciamento RGB

Curva di Gamma

Curva di gamma

Gamut
Gamut

DeltaE
DeltaE

Nonostante l’impiego di un pannello IPS, non abbiamo riscontrato la qualità che ci si aspetterebbe: per quanto l’analisi del bilanciamento del bianco mostri un comportamento non impeccabile, ma tutto sommato accettabile, abbiamo una riproduzione tonale non propriamente corretta, con una curva di Gamma che non rispetta la progressione propria dello standard 2.2 e mostra i toni medi più scuri di quanto ci si aspetterebbe e alte luci più in evidenza.

A fronte di una luminanza massima di 330 candele su metro quadro abbiamo rilevato un buon rapporto di contrasto nativo di 1240:1. E’ insufficiente però la saturazione dei colori, con un triangolo di gamut che risulta significativamente inferiore rispetto allo spazio colore sRGB. Di conseguenza anche sul versante della fedeltà cromatica abbiamo un comportamento che lascia a desiderare, con un DeltaE medio che gravita attorno al valore di 6, negando ogni impiego professionale dove la gestione cromatica è fondamentale. Un vero peccato per coloro che vogliono utilizzare questo notebook nella produttività per la creazione di contenuti nei quali non si possa scendere a compromessi in termini di fedeltà cromatica.

Dobbiamo segnalare che Lenovo propone differenti opzioni per lo schermo, ferma restando la diagonale di 14 pollici:

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), 300 nits, 45% della gamma di colori NTSC;

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), on-cell touch, 300 nits, 45% della gamma di colori NTSC: costo addizionale di 40€;

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), a basso consumo energetico, 400 nits, 72% della gamma di colori NTSC: costo addizionale di 60€;

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), ePrivacy, 500 nits, 72% della gamma di colori NTSC: costo addizionale di 220€;

  • IPS 4K Ultra HD (3840 x 2160) da 35,56 cm (14″), 500 nits, Dolby Vision HDR, precalibrazione del colore X-Rite, DCI-P3 al 90%: costo addizionale di 190€.

La seconda nella lista è quella che accompagna il sample di notebook da noi provato; non possiamo esprimere giudizi qualitativi sugli altri pannelli dal costo addizionale superiore ma osservandone le specifiche tecniche possiamo attenderci una luminanza superiore e una migliore fedeltà cromatica, per quanto senza provare di persona e misurandone le caratteristiche non possiamo dire quanto si distanzino, in meglio, dal pannello qui analizzato.

Ottima costruzione, molto solido ma per lo schermo è no

Lenovo Thinkpad P14s, quantomeno nella configurazione di serie, è un notebook dai due volti. In termini di costruzione è un prodotto eccellente, che appena preso tra le mani lascia trasparire notevole robustezza complessiva e una solidità che dura nel tempo. Basta aprirne lo schermo per trovare la familiare tastiera Thinkpad: per chi proviene da notebook di questa gamma il passaggio a P14s è operazione indolore che permette di ritrovare quanto si è soliti utilizzare ogni giorno.


Ottima quindi la costruzione, allineata del resto a quel livello qualitativo che caratterizza un po’ tutti i prodotti Lenovo della famiglia Thinkpad, e altrettanto valida la scelta della piattaforma AMD Ryzen Pro con il modello Ryzen 7 Pro 5850U. Le potenzialità del processore sono molto elevate soprattutto pensando agli ambiti applicativi che sfruttano al meglio la disponibilità di un elevato numero di core: anche questo rende Thinkpad P14s un notebook adatto all’utilizzo come workstation mobile, in particolare per quegli ambiti di elaborazione nei quali il carico di lavoro sulla GPU sia meno gravoso rispetto a quello della CPU.


Perché parlando di GPU, che è quella Radeon RX Vega 8 Pro integrata nel processore, andiamo a toccare il primo evidente limite di questo notebook quantomeno nella sua configurazione base: la memoria di sistema. Il suo quantitativo è di 16GB, più che adatto alla maggior parte degli utilizzi, ma la sua configurazione è a singolo canale e questo penalizza le prestazioni della compnente GPU integrata in quanto la bandwidth della memoria è dimezzata rispetto a quanto otterrebbe con due moduli installati.

A tale limitazione si può ovviare optando per una configurazione con 32GB oppure 48GB di memoria di sistema, così da occupare con un modulo anche il secondo canale memoria e abilitare la modalità dual channel, ottenendo di fatto un raddoppio delle prestazioni della GPU integrata. Nel configurare il notebook con 16GB addizionali Lenovo richiede un esborso addizionale di soli 60€, cifra che incide marginalmente sul costo complessivo.

Il secondo limite di Thinkpad P14s è nello schermo, non all’altezza delle altre caratteristiche di questo notebook. Nella configurazione base qui provata è un prodotto economico, con limitata fedeltà cromatica e che è ben lontano da quello che ci si aspetta da uno schermo destinato ad una workstation mobile. Un vero peccato perché gli altri ingredienti per il successo ci sono tutti, ma non si può soprassedere sulla ridotta qualità complessiva di questo schermo.

Ricordiamo che a questo riguardo Lenovo propone differenti opzioni per lo schermo, ferma restando la diagonale di 14 pollici:

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), 300 nits, 45% della gamma di colori NTSC

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), on-cell touch, 300 nits, 45% della gamma di colori NTSC: costo addizionale di 40€

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), a basso consumo energetico, 400 nits, 72% della gamma di colori NTSC: costo addizionale di 60€

  • IPS Full HD (1920 x 1080) da 35,56 cm (14″), ePrivacy, 500 nits, 72% della gamma di colori NTSC: costo addizionale di 220€

  • IPS 4K Ultra HD (3840 x 2160) da 35,56 cm (14″), 500 nits, Dolby Vision HDR, precalibrazione del colore X-Rite, DCI-P3 al 90%: costo addizionale di 190€

L’opzione con risoluzione 4k sembra essere quella preferibile dal punto di vista qualitativo, non tanto per la superiore risoluzione che è comunque utile quanto per la certificazione Dolby Vision HDR e per la precalibrazione. Gli altri 4 pannelli sono tutti Full HD quanto a risoluzione, con un livello di precisione dichiarata della gamma colori NTSC che è sulla carta lontana da quello che ci si attende da una workstation mobile e che replica del resto quanto abbiamo rilevato nelle nostre misure.

[HWUVIDEO=”3194″]Lenovo Thinkpad P14s, la workstation con Ryzen 7 Pro 5850U[/HWUVIDEO]

Nella configurazione con processore AMD Ryzen 7 Pro 5850U qui provata il notebook Lenovo ThinkPad P14s viene venduto a un listino pari a 1.589€ IVA inclusa, con la possibilità di avere un costo superiore o inferiore a seconda del quantitativo di memoria onboard e delle scelte fatte in termini di storage via SSD, oltre che di tipologia di display: il listino di partenza è di 1.489€ IVA inclusa. Si tratta di una cifra assolutamente giustificata dalla dotazione hardware, dalla qualità nella costruzione e dall’autonomia di funzionamento con batteria ma che è troppo alta pensando alle limitate caratteristiche del pannello di default, adatto per comportamento a notebook dal costo ben più contenuto.