NewsTecnologia

Le auto elettriche cinesi sono scadenti? XPeng G3 ottiene il top ranking da J.D. Power

Per anni, forse decenni, siamo stati abituati a considerare le automobili cinesi come di scarsa qualità. Ma la capacità industriale, produttiva e di controllo qualità cinese è migliorata sempre più, tanto che oggi alcune delle migliori auto elettriche (e particolarmente tecnologiche) arrivano proprio dalla Cina.

XPeng non scherza, la qualità è al top secondo i clienti

Tra le case automobilistiche relativamente giovani c’è XPeng, che all’inizio della sua avventura erano conosciuta, e un po’ presa in giro, come “Tesla Clone”. È fuori da ogni dubbio che l’imprenditore cinese Xiaopeng si sia ampiamente ispirato all’operato di Elon Musk, anche per quanto riguarda design e stile del sito aziendale, ma a lungo sono rimasti dubbi sull’effettiva qualità delle auto.

XPeng G3

Nel frattempo però i numeri di XPeng hanno continuato a crescere, fino a che le sue auto sono anche sbarcate in Norvegia, con una importazione semi-ufficiale. Ora arriva una conferma della bontà del lavoro svolto anche tramite J.D. Power, che con quello che chiama “China New Energy Vehicle Initial Quality Study“, ha assegnato dei voti alle vetture che meglio hanno soddisfatto i clienti nei rispettivi segmenti.

Ed è prioprio il SUV elettrico compatto XPeng G3 a primeggiare nella sua categoria. La soddisfazione dei clienti è stata analizzata in diverse aree, tra cui esperienza di guida, qualità dei sedili e dei materiali, sistema di infotainment. G3 ha battuto tutte le auto concorrenti, anche quelle di marchi ben più blasonati e con una storia alle spalle. Curiosamente si tratta proprio del modello che sta sbarcando anche in Norvegia.

Il successo che i clienti hanno riservato a XPeng G3, va a bissare anche quello ottenuto tempo fa tramite i test di sicurezza. Secondo lo standard C-NCAP, G3 ha ottenuto l’ottimo punteggio di 92,2% nei test di sicurezza, oltre alla valutazione “Good” per la sicurezza degli occupanti e dei pedoni.

XPeng G3