NewsTecnologia

La XPeng P5 guida da sola anche in città, ecco il primo video con il LiDAR in funzione

Quando la cinese XPeng ha presentato la nuova auto elettrica P5 si è giocata un importante jolly, sul mercato cinese e globale. Si tratta solo della terza vettura in gamma, dopo il SUV G3 e la sportiva P7, ma rappresenta una pietra miliare per l’azienda per diversi motivi. Andrà infatti a coprire un segmento molto richiesto in Cina, quello delle sedan a basso costo, e soprattutto sarà la prima auto al mondo prodotta in serie con a bordo un sensore LiDAR.

Nuova guida autonoma anche in città

La XPeng P5 avrà il collaudato sistema di guida assistita Navigation Guided Pilot (NGP), che per l’occasione sarà aggiornato alla versione 3.5, e per la prima volta monterà un sensore LiDAR, in grado di effettuare una continua scansione 3D dell’ambiente circostante.

In un video recentemente pubblicato da fonti cinesi, possiamo vedere uno dei primi test, addirittura in ambito cittadino:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il video è davvero breve, ma già si possono notare diversi dettagli interessanti. L’auto guida completamente da sola, pur trovandosi in città, ed è anche in grado di riconoscere i semafori. Nei primi istanti si nota anche che cambia corsia, spostandosi a sinistra, inserendo autonomamente l’indicatore di direzione.

Arriva poi la svolta, in un contesto solo apparentemente semplice. La carreggiata infatti è composta da 6 corsie, 3 per senso di marcia, e l’auto imbocca quella corretta. Questa capacità è probabilmente garantita dal fatto che l’NGP di XPeng, oltre alle videocamere ed alla sensoristica, utilizza anche mappe ad alta definizione.

L’unione delle diverse tecnologie sembra dunque che possa rendere la versione 3.5 di NGP perfetta anche per la città, almeno per quanto riguarda il territorio cinese. Il prezzo della P5 sarà poi particolarmente aggressivo, in un range tra l’equivalente di 24.700 dollari e 35.500 dollari. La produzione partirà entro la fine del terzo trimestre, per portare su strada i primi esemplari entro la fine del 2021.