NewsTecnologia

La sonda JAXA MMX potrà registrare immagini di Marte a 8K

Nonostante in queste ore l’attenzione sia puntata su Venere, Marte continua a essere uno dei pianeti sul quale si guarderà maggiormente per il prossimo futuro. Oltre alle missioni di ESA e NASA, in futuro sarà lanciata anche la sonda giapponese JAXA MMX (Martian Moons eXploration) che si concentrerà sulle lune del pianeta rosso.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

JAXA MMX dovrebbe essere lanciata in direzione di Marte nel 2024 e in questi mesi continuano i preparativi della missione. Con un nuovo annuncio l’agenzia spaziale nipponica e Japan Broadcasting Corporation (NHK) hanno annunciato la possibilità di MMX di registrare immagini con risoluzione fino a 8K.

La fotocamera è chiamata Super Hi-Vision Camera ed è in via di sviluppo. Sarà in grado di catturare immagini sia a 4K che a 8K superando gli attuali limiti. In realtà la missione è particolarmente complessa e prevede analisi scientifiche delle lune marziane (Phobos e Deimos) e dello stesso Marte.

Inoltre è previsto anche un atterraggio “morbido” su Phobos per raccogliere alcuni campioni di terreno da riportare sulla Terra. Una strategia già vista per esempio con Hayabusa2 e l’asteroide Ryugu.

jaxa mmx

Sappiamo che trasmettere i dati da grandi distanze (300 milioni di km) la banda a disposizione non è tanta. Un video a 8K sarebbe complicato quindi da trasmettere fino a Terra da Marte. Per questo verranno trasmesse alcune immagini mentre i filmati originali saranno salvati a bordo della sonda e poi riportati sul nostro pianeta sfruttando proprio il sistema di consegna dei campioni. Sarà un nuovo modo di vedere il pianeta rosso e le sue lune con un dettaglio mai raggiunto in precedenza. Ci vorrà comunque del tempo prima di poter godere di questo spettacolo in alta definizione.