Juice Booster 3 air, la soluzione di ricarica mobile intelligente

Juice Technology AG, azienda svizzera specializzata in soluzioni di ricarica per veicoli elettrici, ha annunciato Juice Booster 3 air, ultima evoluzione della propria soluzione di ricarica mobile che permette tramite adattatore di collegarsi alla pressoché totalità delle fonti di energia in corrente alternata.

La peculiarità di questo nuovo prodotto è quella di integrare un firmware intelligente al proprio interno, gestito attraverso la la app j+, con il quale gestire in tempo reale ricarica e carico oltre a implementare un sistema di gestione degli accessi. Di fatto Juice Technology AG ha implementato, prima sul mercato, le funzionalità di controllo e gestione tipiche delle wallbox installate a parete in un prodotto che è invece pensato per essere tenuto in macchina, o installato in qualsiasi ambiente in pochi attimi per venir altrettanto facilmente rimosso e spostato.

Questa soluzione di ricarica può essere utilizzata con impianti monofase e trifase, sino ad una potenza massima di ricarica in trifase di 11 kW (16 Ampere); questo la differenzia dal modello Juice Booster 2, in grado con un impianto trifase di caricare sino a 22 kW di potenza massima (32 Ampere). Questa caratteristica non rappresenta una limitazione per la stragrande maggioranza dei veicoli elettrici, in quanto dotati di caricatore di bordo che accetta in trifase un massimo di 16 Ampere.

Come soluzione 7 in 1 integra la già comprovata gamma di funzioni quali wallbox, stazione di ricarica mobile e cavo di ricarica (3 in 1), ma in aggiunta dispone di tutto l’assortimento j+ che assicura una linea completa di funzionalità: attivazione, monitoraggio e controllo dei processi di ricarica oltre al sistema integrato di gestione dinamica del carico smartJUICE che controlla fino a dieci unità. Il contatore di energia elettrica digitale fornisce informazioni sulla quantità di energia caricata e consente la facile attribuzione dell’energia elettrica utilizzata per la ricarica. Tutte queste funzioni vengono controllate tramite l’app j+.

Il connettore di tipo 2 appositamente sviluppato per Juice Booster 3 air con pannello di comando, Juice Controller, è dotato, oltre che di lettore RFID integrato per la gestione degli accessi autorizzati, anche di un tasto programmabile che consente nei primi 30 secondi la regolazione dell’intensità di corrente (analogamente al pulsante Select di Booster). Dopodiché, se l’auto lo permette, può essere utilizzato per sbloccare l’attacco del connettore. Alla comunicazione stabile provvedono due connessioni wireless: successivamente all’onboarding mediante Bluetooth, Juice Booster 3 air si collega tramite cloud all’app j+ pilot. In tal modo, per le funzioni smart la stazione di ricarica non necessita  dell’utilizzo di una scheda SIM dedicata.

Juice Booster 3 air ha una struttura più snella e leggera rispetto a Juice Booster 2, di cui naturalmente possiede comunque tutte le ben note caratteristiche di sicurezza. È in grado di resistere allo schiacciamento fino a tre tonnellate di carico per ruota ed è completamente conforme alle disposizioni vigenti. Inoltre ha un grado di protezione IP67 che lo rende impermeabile e resistente alla sporcizia e agli agenti atmosferici. La funzione di protezione da guasti di corrente continua e alternata è già integrata e rende superflua l’installazione di un interruttore differenziale B nell’impianto domestico.

La wallbox mobile rileva oltre dieci diversi tipi di errori. Ogni messaggio di errore viene visualizzato direttamente sul display LED di Booster in formato testo. Anche gli errori esterni vengono rilevati in modo univoco. Se la presa non è correttamente cablata (indicazione di errore “wiring”), o se il veicolo preleva più energia elettrica di quanto consentito (indicazione di errore “overload”),Juice Booster 3 air riconosce il problema e impedisce o interrompe immediatamente la ricarica. L’utente può facilmente riconoscere l’errore dall’indicazione sul display. In tal modo Juice Booster 3 air funge anche da rilevatore delle cause di errore lato rete e protezione da anomalie lato veicolo.

Il sistema di monitoraggio della temperatura Juice Celcius integrato all’interno del prodotto offre maggiore sicurezza durante la ricarica alle prese domestiche. Il sensore integrato nell’adattatore per prese domestiche (Schuko, T12/T13, Tipo L e Tipo G) rileva il surriscaldamento dei pin del connettore. In caso di surriscaldamento della presa di corrente, Juice Booster 3 air effettua l’arresto controllato del processo di ricarica e dopo il raffreddamento lo riavvia automaticamente fino a tre volte, con un livello di potenza ogni volta inferiore. L’impianto domestico rimane quindi integro e la batteria si ricarica comunque.

Juice Booster 3 air misura meno di 53 mm di diametro per una lunghezza inferiore a 213 mm e pesa circa solo 700 g (senza cavo). La wallbox mobile occupa meno spazio di una lattina di Cola da 33 cl, di fatto il più piccolo e leggero caricabatterie mobile disponibile sul mercato. viene proposto ad un prezzo d 1.499€ IVA inclusa in kit con in dotazione 2 adattatori (spina domestica CEE-16 rossa più una spina domestica specifica del paese), 2 schede RFID e custodia morbida con fasce in velcro per il fissaggio nel bagagliaio. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del produttore a

questo indirizzo
.