NewsTecnologia

iPhone, Apple al lavoro su una batteria esterna magnetica via connettore MagSafe

Apple sta sviluppando un nuovo accessorio di ricarica per iPhone che dovrebbe agganciarsi magneticamente allo smartphone attraverso il connettore MagSafe posteriore, una delle novità dei modelli di ultima generazione. Una batteria esterna, quindi, sulla carta molto più comoda delle batterie disponibili ad oggi per il melafonino e per gli smartphone in generale.

L’informazione è trapelata attraverso Bloomberg. Sebbene alcuni prototipi del progetto di Apple abbiano una finitura esterna in gomma, definire una custodia protettiva il nuovo accessorio in fase di sviluppo, proprio come i precedenti accessori ufficiali Apple, sarebbe sbagliato. Nei piani di Apple c’è infatti una batteria esterna vera e propria, che si aggancia ad iPhone attraverso il sistema magnetico integrato e inizia a caricarlo.

Secondo la fonte, Apple sta progettando l’accessorio da oltre un anno, ma ha dovuto affrontare diversi ostacoli, anche software, sulla gestione delle temperature. L’azienda sta mostrando un approccio decisamente cautelativo in merito al rilascio di nuovi accessori, soprattutto dopo essere stata costretta a cancellare il pad di ricarica AirPower, dopo oltre un anno dall’annuncio ufficiale. Anche in questo caso Apple potrebbe decidere di abbandonare il progetto della batteria MagSafe, soprattutto in virtù dei problemi incontrati in fase di sviluppo del progetto.

Apple ha già rilasciato altri accessori che sfruttano il sistema MagSafe di iPhone, come ad esempio caricabatterie a muro o anche portafogli, entrambi con sistema di fissaggio rapido grazie ai magneti posteriori di iPhone. Il sistema potrebbe tornare anche sui notebook della Mela, secondo le indiscrezioni, con un nuovo tipo di connettore magnetico che ricorderà il vecchio MagSafe tanto amato dai seguaci della mela morsicata. Le voci sul nuovo pacco batterie per iPhone sono trapelate per la prima volta dopo il rilascio di iOS 14.5 beta, nel cui codice sono apparsi i primi riferimenti.

Bloomberg ha fatto notare che, in seguito alla diffusione delle indiscrezioni, Apple ha fatto rimuovere il riferimento nel codice. Oltre ai dettagli della nuova custodia della batteria, la fonte ha precisato anche che Apple non sta lavorando sul supporto della ricarica inversa sui propri iPhone, quindi la funzionalità non dovrebbe arrivare a breve. L’azienda aveva considerato la possibilità di ricaricare gli AirPods in modalità wireless attraverso gli iPhone del 2019, tuttavia i piani sono stati scartati e pare che sia improbabile che la feature arrivi “nel prossimo futuro”.