NewsTecnologia

Intel alla ricerca di un nuovo CEO?

E’ possibile che un cambio al vertice di Intel possa avvenire già nel corso dei primi 3 mesi del 2021, con l’attuale CEO Bob Swan destinato ad uscire dall’azienda nella quale opera con questa posizione dal mese di gennaio 2019, avendo operato come CEO ad interim per i 7 mesi precedenti a seguito dell’uscita di scena di Brian Krzanich.

Bob Swan era entrato in Intel nel 2016, operando come CFO (Chief Executive Officer) e accettando la nomina quale CEO transitorio a metà 2018. Il consiglio di amministrazione dell’azienda aveva nei mesi seguenti cercato una figura alla quale conferire l’incarico di CEO, arenandosi dopo una ricerca infruttuosa e offrendo la posizione definitiva a Swan.

Indiscrezioni apparse online da tempo indicano il consiglio di amministrazione di Intel alla ricerca di una nuova guida, che possa intervenire per risolvere buona parte dei problemi riscontrati dall’azienda in questi ultimi anni. In particolare Intel ha patito una forte pressione competitiva da parte dei concorrenti di mercato a motivo delle difficoltà riscontrare nella produzione di chip con tecnologia produttiva a 10 nanometri.

IntelUSA_720.jpg

Questo processo, come noto, ha subito numerosi ritardi rispetto alle tempistiche inizialmente indicate dall’azienda nelle proprie roadmap interne. Nuovi ritardi sono già stati comunicati anche per il prossimo salto tecnologico, quello della produzione con tecnologia a 7 nanometri.

Sarebbero 4 i candidati evidenziati dal consiglio di amministrazione dell’azienda, con uno che è stato sino ad ora giudicato non idoneo e quindi scartato. Vedremo nei prossimi mesi a che decisione arriverà il consiglio di amministrazione e se Bob Swan sia destinato a passare il testimone. Quest’ultimo è una figura specializzata nell’attività di business e finanziaria dell’azienda, mancando nel suo percorso accademico di quella specializzazione tecnologica che forse si richiede a chi dovrà guidare alla crescita futura un’azienda così spinta tecnologicamente come Intel.