NewsTecnologia

Il rover cinese Zhurong ha raccolto 3,9 GB di dati dalla missione su Marte

Il rover Zhurong sta continuando a percorrere metri su Marte e, dopo aver superato i 700 metri lo scorso mese, ieri ha superato gli 800 metri. Si tratta di un risultato importante in quanto è il primo rover marziano sviluppato dai cinesi e non ci sono problemi riscontrati allo stato attuale.

rover zhurong

Insieme alle informazioni generali sulla missione, i dati raccolti dalla missione Tianwen-1 (orbiter e rover) sono ora disponibili all’accesso per un selezionato numero di istituti di ricerca. In futuro invece tutti i dati grezzi raccolti saranno disponibili per la consultazione pubblica.

Il rover marziano Zhurong ha percorso 808 metri

Le ultime informazioni diffuse in queste ore hanno ricordato che il rover cinese Zhurong è ormai funzionante da ben 82 sol su Marte, un risultato molto positivo. Come scritto sopra, il rover ha toccato gli 808 metri avanzando sempre in direzione Sud e allontanandosi dal sito di atterraggio.

La CNSA ha notato come questa parte di superficie presenti delle dune di sabbia (similari a quelle di Séítah). In questo caso però ci sono anche molte rocce superficiali e crateri da impatto. Spostarsi in queste zone è pericoloso per la “salute” del rover cinese Zhurong e il sistema per evitare automaticamente gli ostacoli diventa quindi fondamentale.

zhurong

Nel frattempo l’orbiter Tianwen-1 continua la sua missione ad alta quota (permettendo la comunicazione tra Terra e Marte per il rover). In questo caso siamo al 379° giorno e non sono stati segnalati problemi per la sonda che continua a raccogliere dati.

Proprio in merito ai dati raccolti, come scritto in apertura, la Cina in futuro rilascerà le informazioni pubblicamente. Questo permetterà agli studiosi di tutto il Mondo di elaborarli ed estrapolare nuove informazioni per conoscere ancora meglio Marte. Complessivamente la missione Tianwen-1 ha raccolto e spedito verso Terra 179,1 GB di dati.

Di questi, 3,884 GB sono stati inviati dal rover Zhurong e in particolare dalle fotocamere. 291,90 MB invece sono i dati del radar per la rilevazione del sottosuolo marziano, 100,39 MB sono quelli dello spettrometro LIBS e dello spettrometro a infrarossi a onde corte. Infine ci sono 1,33 MB di dati raccolti dalla stazione meteorologica che comprende temperatura superficiale, pressione, velocità e direzione del vento, intensità del campo magnetico.

L’orbiter è quello che ha raccolto in assoluto più dati (poco più di 175 GB). In particolare sono stati inviati ben 153,16 GB da MEPA, ossia un sistema per l’analisi degli ioni che si trovano nell’atmosfera marziana per capire l’interazione tra superficie e atmosfera. Ci sono poi quasi 42 GB per la fotocamera HiRIC. Non sappiamo quando saranno rilasciati pubblicamente, ma sicuramente saranno una “miniera di informazioni”.