NewsTecnologia

I NAS Synology tra on premise e cloud ibrido: nuovo DSM 7.0 dal 29 giugno

Synology, azienda taiwanese specializzata nella produzione di soluzioni di storage per i privati e le aziende, ha annunciato il rilascio di DiskStation Manager (DSM) 7.0 e una significativa espansione della piattaforma C2 con quattro nuovi servizi cloud. La sicurezza, le capacità di gestione del sistema e di collaborazione sui dati, sono i miglioramenti principali di DSM 7.0, il sistema operativo a base Linux che è il cuore delle soluzioni NAS e SAN di Synology. Basandosi sul successo di C2 Storage, Synology sta lanciando prodotti ibridi e prettamente cloud, un nuovo gestore di password, la directory as a service, il backup nel cloud e soluzioni di condivisione sicura dei file.

Philip Wong, CEO e fondatore di Synology, ha dichiarato che “Grandi quantità di dati non strutturati vengono costantemente generate con un ritmo esponenziale. Le tradizionali soluzioni di archiviazione non sono più in grado di tenere il passo con le crescenti richieste di larghezza di banda e prestazioni. I prodotti Edge cloud, come l’offerta di storage management di Synology, sono tra le soluzioni attualmente in più rapida crescita sul mercato, perché affrontano in modo unico le sfide che le aziende moderne si trovano ad affrontare”.

Al momento attuale sono oltre otto milioni di soluzioni Synology per la gestione dei dati installate in tutto il mondo, ciascuna basata sul sistema operativo DSM. Come sistema operativo NAS più grande del mondo, DSM combina in modo unico l’interoperabilità dell’archiviazione, le capacità di backup e protezione dei dati e le robuste soluzioni di sincronizzazione e collaborazione per affrontare ambienti di lavoro e fonti di dati sempre più distribuiti. I componenti aggiuntivi sviluppati da Synology, come Synology Drive, la suite Active Backup, contano più di sei milioni di download mensili.

La nuova versione di DiskStation Manager, DSM 7.0, sarà rilasciato il 29 giugno. Il lancio, insieme al nuovo esteso aggiornamento, include nuovissimi servizi hybrid-cloud, come Active Insight, una soluzione di monitoraggio e diagnostica dei dispositivi su ampia scala, Hybrid Share, che combina la flessibilità dello storage C2 e le sue capacità di sincronizzazione con le soluzioni on-premise, e C2 Identity, una directory hybrid cloud as a service per semplificare la gestione del dominio cross-site. Insieme alle evoluzioni della piattaforma, come il supporto di volumi fino a 1 PB, DSM 7.0 introduce anche miglioramenti alla sicurezza sotto forma di Secure SignIn che rende l’uso di autenticazione a due fattori ancor semplice e immediato.

Subito dopo il lancio di DSM 7.0 saranno disponibili anche C2 Password, C2 Transfer e C2 Backup, soluzioni autonome che rispondono alle moderne esigenze di protezione delle password, condivisione di file sensibili e backup di qualsiasi endpoint e dei comuni servizi cloud SaaS. Le nuove soluzioni C2 saranno disponibili dal 13 luglio.

L’ultima novità è rappresentata da Synology Photos, il successore nato dall’unione tra Photo Station e Synology Moments. Combina le migliori funzioni per l’archiviazione delle foto con nuove e potenti funzionalità in un nuovo accattivante layout, un’applicazione rinnovata per il backup e la facilità di condivisione, ideale per fotografi professionisti o amatoriali.

Synology Photos va oltre, permettendo agli utenti di impostare filtri attraverso intelligenza artificiale, riconoscendo le persone nelle foto o identificando i luoghi. In questo modo, gli utenti possono selezionare le foto in cui appaiono determinate persone, paesaggi o edifici. Allo stesso modo, grazie ai metadati memorizzati dalla foto, è possibile filtrare in base al luogo in cui è stata fatta, la data, o secondo le etichette create dall’utente, permettendo la creazione di album in modo semplice.

Synology Photos si presenta anche come una soluzione molto valida per i fotografi professionisti. Le sue funzionalità consentono di organizzare i file per cartelle, distribuendo immagini o video per progetti, o secondo l’utente a cui sono destinati. Synology tiene particolarmente conto delle esigenze dei professionisti in tema di condivisione dei file. Il destinatario delle immagini non necessita di avere un programma o un profilo sulla piattaforma per accedere alle foto. Inoltre, è possibile dare permessi di accesso individualizzati, dalla sola visualizzazione al download o alla modifica, e impostare password specifiche per le cartelle.

Infine, Synology Photos permette ai professionisti di filtrare le immagini in base a criteri come il modello di fotocamera con cui sono state scattate, la velocità o l’apertura, al fine di trovare più facilmente la foto migliore di un determinato contesto.