NewsTecnologia

I backup di WhatsApp su Drive non protetti dalla cifratura

Uno degli aspetti negativi nell’utilizzare i backup di WhatsApp su Google Drive sta nella perdita della cifratura end-to-end. WhatsApp ha infatti comunicato che utilizzando tale funzionalità non si è più protetti dalla cifratura dei propri messaggi, incluse le immagini e gli altri contenuti scambiati con il servizio di messaggistica.

È di qualche giorno fa l’annuncio che i backup di WhatsApp su Drive non occuperanno più spazio, ma è arrivata anche l’importante precisazione da parte dell’azienda sul livello di sicurezza garantito. È bene specificare che già ora la situazione è quella descritta: non c’è infatti protezione tramite cifratura.

WhatsApp non chiarisce se i contenuti vengano comunque protetti con una qualche forma di cifratura, limitandosi a specificare che “media e messaggi di cui viene fatto il backup non sono protetti dalla cifratura end-to-end di WhatApp mentre sono su Google Drive”.

Gli utenti dovranno quindi soppesare quale sia la scelta più conveniente tra la comodità di avere messaggi e contenuti automaticamente salvati e ripristinati e mantenere invece una parvenza di privacy e sicurezza. La soluzione ideale sarebbe quella di poter scegliere il proprio servizio di cloud storage su cui caricare il backup e la modalità con cui farlo, ma ciò non sembra essere nei piani di WhatsApp – né per il prossimo futuro, né per quello lontano.