NewsTecnologia

Hyundai e Apple: un matrimonio che non sembra destinato a farsi

Nel futuro di Apple ci sarà un veicolo elettrico: questa indiscrezione è emersa online da tempo ma mancano informazioni sul tipo di prodotto che Apple intende immettere sul mercato. Apple sta da tempo lavorando a questo veicolo ma è evidente che non si occuperà direttamente della produzione cercando una collaborazione con qualche partner del settore.

Reuters rimarca come Apple stia lavorando ad un accordo con Hyundai, così che la produzione meccanica del veicolo sia delegata a quest’ultima, ma che le caratteristiche specifiche delle due aziende siano tali da non rendere una collaborazione di questo tipo facile da realizzare.

Per il progetto di sviluppo di un veicolo elettrico Apple è indubbiamente molto impegnata nella parte software, elemento fondamentale in un veicolo elettrico sia per il suo funzionamento sia per tutto quello che riguarda i sistemi di ausilio alla guida e di guida autonoma. Apple è al contempo abituata a delegare all’esterno la produzione fisica dei propri prodotti, ottimizzando la linea produttiva in modo da estrarre la miglior combinazione tra costo ridotto e qualità costruttiva.

AppleGuidaAutonoma_720.jpg

Hyundai, d’altro canto, è sulla carta un partner ideale per Apple in quanto può offrire molta esperienza nella costruzione di veicoli di fatto potendo sviluppare al proprio interno tutto quello che è necessario per questo scopo, centralizzando al proprio interno quello che è necessario per la produzione dei propri veicoli. L’azienda coreana è però impegnata da tempo nello sviluppo di una propria linea di veicoli di fascia alta a marchio Genesis ed è scontato che nei prossimi anni il focus di Hyundai sarà sempre più spostata verso i veicoli ad alimentazione non termica.

Alla luce delle caratteristiche delle due aziende, quindi, pare difficile immaginare una collaborazione duratura nel tempo. Hyundai ne avrebbe le competenze tecniche e l’indipendenza da terzi, ma operando come fornitore per Apple rischierebbe di mettere in secondo piano il proprio brand venendo percepita come un produttore per conto di Apple simile a quello che è ruolo del gigante Foxconn nella produzione di smartphone per Apple. D’altro canto Apple è azienda che punta al proprio brand come primo e unico da comunicare con i propri prodotti, non avendo interesse a dare spazio alla catena di fornitori che sono impegnati per la costruzione effettiva dei dispositivi a brand Apple.

A questo punto ci sono molti più dubbi che certezze circa una collaborazione di questo tipo: Hyundai non sembra, per cultura aziendale, interessata a lavorare con partner esterni ed Apple non è di certo portata a togliere parte dei riflettori per indirizzarli verso un partner produttivo. L’immagine è quella classica dei due galli in un pollaio, uno scenario che in genere causa più problemi che benefici. Cosa ne sarà quindi della fantomatica iCar? Che Apple possa trovare un partner produttivo nell’industria automobilistica è quasi scontato; che questi sia Hyundai però pare sempre più improbabile.