NewsTecnologia

Honda presenta la sua idea di velivoli eVTOL: per spostamenti veloci e tratte fino 400 km

Honda, colosso giapponese impegnato principalmente nel settore delle due e quattro ruote, guarda avanti strizzando l’occhio anche al mondo dell’aeronautica fornendo la propria idea di mobilità del futuro.

Progetti di ricerca e sviluppo portati avanti negli ultimi anni, hanno permesso di esplorare nuove tecnologie che potrebbero rivelarsi alla base di nuovi tipi di mobilità: uno tra questi è il settore dei velivoli eVTOL (Hybrid-electric powered Vertical Takeoff and Landing).

Clicca per ingrandire

Precisamente il progetto ipotizzato da Honda prevederebbe un servizio aereo che, a differenza di altre aziende del settore, non si concentrerebbe solamente su viaggi intraurbani o a corto raggio limitati dalla poca autonomia dei sistemi elettrici, ma punterebbe a fornire una piattaforma di alimentazione ibrida per aumentare l’autonomia dei velivoli e consentire viaggi interurbani anche nell’ordine di 400 km.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

“Tutte le iniziative che abbiamo introdotto oggi sono per le sfide che Honda affronta in nuove aree, ma la passione di fondo di Honda nell’usare la nostra tecnologia per rendere la vita delle persone più piacevole rimane invariata. Sin dalla fondazione dell’azienda, la fonte delle sfide di Honda sono sempre state le persone in Honda che hanno generato tecnologie e idee originali. Attraverso la creazione di una nuova mobilità, Honda continuerà a impegnarsi per cambiare il valore che le persone attribuiscono alla mobilità e apportare cambiamenti positivi alla nostra società” ha affermato Keiji Ohtsu, Presidente e Direttore R&D per Honda.

Clicca per ingrandire

Il costruttore giapponese afferma fin da ora che i suoi aerei raggiungeranno livelli di sicurezza pari a quelli degli aerei passeggeri commerciali grazie a una struttura semplice e ad un sistema di propulsione decentralizzato. Il comfort a bordo sarà garantito dall’uso di rotori con un diametro relativamente piccolo, che consentiranno all’aeromobile di decollare e atterrare in verticale anche in prossimità di piccole aree in centri urbani.

Honda precisa che la sua tecnologia eVTOL fungerà da nucleo di “un nuovo ecosistema di mobilità” e sarà affiancata da sistemi accessori per garantire spostamenti il più veloci possibili e privi di traffico, grazie all’integrazione con il trasporto a terra dato da auto, biciclette e veicoli senza conducente.