NewsTecnologia

GIMP 2.10 arriva allo stadio di Release Candidate, lancio vicino

GIMP, il noto programma open-source per l’elaborazione delle immagini, si avvicina al rilascio della nuova versione 2.10. In lavorazione da ormai parecchi anni, GIMP 2.10 è arrivato alla fase di release candidate e dovrebbe quindi vedere la luce presto.

GIMP 2.10 non porta novità sul fronte delle tecnologie utilizzate, dal momento che continua a fare uso delle librerie GTK2. L’impiego delle GTK3 è previsto per GIMP 3.x, che arriverà tra diverso tempo.

Quello che viene messo sul piatto, però, non è meno degno di nota: tra le novità sono presenti un cruscotto per tenere sotto controllo l’impiego delle risorse di sistema da parte del programma, una nuova finestra di debug in caso di crash, il recupero dei file dopo un crash, un filtro per gestire ombre e luci separatamente, la possibilità di applicare maschere a gruppi di livelli, aggiornamenti alle librerie GEGL, supporto a JPEG 2000 tramite OpenJPEG e supporto agli screenshot tramite le API apposite di FreeDesktop.org su Linux.

GIMP 2.10 arriva come nuova versione stabile dopo diversi anni dal rilascio di GIMP 2.8, avvenuto nel 2012. L’inizio dello sviluppo di GIMP 2.9, versione instabile e dedicata allo sviluppo, è iniziato dopo il lancio di GIMP 2.8.

Il lancio di GIMP 2.10 richiede la soluzione di 12 bug ritenuti “bloccanti”. L’attesa dovrebbe comunque essere ormai breve. Maggiori informazioni possono essere reperite sul sito del progetto.