NewsTecnologia

GeForce RTX 2080 Ti? Può essere moddata per supportare 22 GB di memoria GDDR6!

Dopo aver dotato prima la GeForce RTX 2070 e poi la RTX 3070 del doppio della memoria grafica, il modder e youtuber russo VIK-on ha deciso di imbarcarsi in un nuovo progetto: creare una RTX 2080 Ti con 22 GB di memoria di GDDR6. L’appassionato ha acquistato una RTX 2080 Ti “rotta”, danneggiata fisicamente e non in grado di superare il processo di avvio.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La scheda in questione aveva già girato tre laboratori dove, anziché riparare il danno, l’avevano peggiorato: tra componenti mancanti e altri problemi, la scheda sembrava persa per sempre. VIK-on è riuscito a ridarle nuova vita. Dopo aver risaldato la GPU e tutti i chip di memoria, è riuscito persino a ripristinare le tracce interrotte sul PCB.

Dopodiché avrebbe voluto procedere con la rimozione dei chip da 8 Gbit originari con soluzioni da 16 Gbit, ma non è stato possibile farlo a causa dello shortage dei componenti. Così, lo youtuber si è limitato alle verifiche di rito per capire se la scheda potesse davvero supportare 22 GB, ed è riuscito a provare che la scheda può davvero funzionare con il doppio di memoria tramite una mod. Tale mod (detta “strap mod” e in grado di ingannare il BIOS della GPU facendogli credere che vi sia più memoria installata), senza chip a supporto, non permette molto più che l’avvio, in quanto si verificano artefatti che non consentono un uso accettabile e stabile della scheda.

Insomma, anche se non si tratta di una modifica completa, quanto realizzato da VIK-on dimostra che la modifica è possibile e magari in futuro, quando non ci sarà questo shortage di componenti, sarà concretizzata. D’altronde non bisogna dimenticare che la GPU TU102 è installata su schede come la Quadro RTX 8000 con 48 GB di memoria, quindi 22 GB sono certamente nelle sue corde.