Geely, raddoppiata la partecipazione in Aston Martin. Nuove EV in arrivo per il marchio britannico

Negli scorsi giorni Geely ha annunciato nuovi investimenti in Aston Martin portando la sua quota di partecipazione al 17%. Si tratta di una quota che supera del doppio il precedente 7,6% che rende il conglomerato cinese il terzo azionista di maggioranza per il carmaker britannico.

In realtà la notizia non sorprende, in quanto Geely aveva già tentato di espandere il proprio controllo sulla casa di lusso. L’anno scorso, infatti, aveva proposto un investimento da 1,3 miliardi di sterline (circa un miliardo e mezzo di euro), immediatamente rifiutato da Aston Martin, che avrebbe concesso a Geely di assumere la quota di maggioranza del produttore.

Nell’ultimo anno, infatti, Aston Martin si è impegnata a cercare fondi da investitori esterni che le consentissero, però, di mantenere il pieno controllo sull’azienda. Una fetta importante di questa liquidità è arrivata dal Fondo di Investimento Pubblico dell’Arabia Saudita che ha messo a disposizione 575,8 milioni di sterline.

Nonostante la casa automobilistica non abbia ancora presentato un veicolo completamente elettrico, previsto per non prima del 2025, il presidente di Geely, Eric Li, ha ammesso che espresso “fiducia nelle prospettive di crescita dell’azienda, delle sue tecnologie e del suo team di gestione“.

Geely può offrirci una profonda comprensione delle strategie di crescita chiave per il mercato cinese così come l’opportunità di accedere alle sue tecnologie” ha dichiarato Lawrence Stroll, presidente di Aston Martin. Il dirigente ha già collaborato con Geely, ma ha sottolineato che da adesso verranno esplorate nuove opportunità di crescita e di sviluppo congiunto delle tecnologie.