NewsTecnologia

Galaxy S10+ più lento di iPhone XS nei primi benchmark trapelati online

Samsung lancerà i nuovi smartphone top di gamma il prossimo 20 Febbraio, ma con un anticipo di oltre un mese sono già stati pubblicati dal sito Slashleaks i primi benchmark realizzati con Samsung SM-G975U, che dovrebbe essere Samsung Galaxy S10+. Secondo i dati, che non sappiamo quanto siano affidabili al momento in cui scriviamo, lo Snapdragon 855 che troveremo sul terminale coreano sarà leggermente più lento rispetto agli attuali iPhone top di gamma.

Galaxy S10+, nello specifico, avrà 6 GB di RAM e ha ottenuto un punteggio di 3413 punti nel test in Single-Core, e 10256 punti in quello in Multi-Core. In relazione fanno meglio gli iPhone di ultima generazione, con l’Apple A12 Bionic che riesce a raggiungere un punteggio di circa 4780 punti in Single-Core e 11.490 punti in Multi-Core. È chiaro che Galaxy S10+ risulta svantaggiato dal fatto che non è ancora un terminale finalizzato, e quindi al lancio potrebbero esserci sorprese.

Del resto in altri benchmark trapelati online Qualcomm Snapdragon 855 potrebbe riuscire a rivaleggiare ad armi pari con il processore di Apple, e quindi anche Galaxy S10+ potrebbe sfoderare al lancio prestazioni paragonabili a quelle degli ultimi melafonini. Nelle ultime generazioni, però, Apple è riuscita a fare qualcosina meglio rispetto a Qualcomm con le sue architetture mobile in termini di prestazioni, abbinando il tutto ad un ecosistema solido e consolidato.

È comunque da sottolineare che i benchmark rappresentano sempre meno le prestazioni reali percepibili con un dispositivo, e se si parla di smartphone non è facile stabilire un indice che rappresenti alla perfezione l’esperienza d’uso che si può ottenere con un determinato modello. Anche se rimanessero tali i risultati ottenuti da Galaxy S10+ su GeekBench rappresenterebbero un valore assoluto molto elevato, il più alto in ambito Android.

Attualmente il processore più veloce su Geekbench installato su un terminale Android è il Kirin 980 a 7-nm di Huawei presente sui Mate 20 top di gamma. Nei nostri test abbiamo ottenuto circa 10000 punti in Multi-Core con il SoC Huawei, e circa 3300 punti in Single-Core. I risultati di Snapdragon 855 ad oggi sembrano quindi molto simili, anche se a nostro avviso le prestazioni non rappresenteranno in alcun caso alcun problema per i flagship del 2019.

Dei Galaxy S10 abbiamo parlato a più riprese: la nuova famiglia potrebbe essere composta da ben cinque terminali, e trovate tutto quello che sappiamo oggi in questa pagina. I top di gamma saranno inoltre presentati il 20 Febbraio: ulteriori dettagli qui.