Tecnologia

FRITZ!Box 7530 AX e FRITZ!Repeater 6000: AVM introduce il supporto Wi-FI 6

Il nuovo FRITZ!Box con Wi-Fi 6 era in cantiere da tempo, ma solo ad agosto AVM è riuscita a lanciarlo sul mercato, probabilmente a causa della difficoltà a reperire i chip che da tempo affligge l’industria. Diciamo subito che non si tratta di un router totalmente rinnovato: è infatti praticamente identico al FRITZ!Box 7530, fatta eccezione per il supporto all’ultima versione dello standard Wi-Fi, che garantisce una maggior velocità di trasferimento dati e offre prestazioni migliori in ambienti densamente popolati da dispositivi wireless. Insieme al router abbiamo anche provato il nuovo FRITZ!Repeater 6000, anche questo compatibile con Wi-Fi 6.

Fritz7530AXFRITZ!Box 7530 AX: le caratteristiche tecniche

Il FRITZ!Box 7530 AX condivide praticamente tutte le caratteristiche del “semplice” FRITZ!Box 7530, che si posiziona un gradino sotto il top di gamma di AVM, il FRITZ!Box 7590. Supporta connessioni DSL fino a 300 Mb/s con il supervectoring, le funzionalità Mesh e quelle di centralino telefonico. Si potrà quindi collegare sia un telefono DECT sia un terminale telefonico analogico, oltre che collegare i dispositivi mobile al numero fisso (o a un numero VoIP) tramite l’app per mobile FRITZ!App Fon. Supporta anche funzioni di fax e segreteria telefonica. Sono disponibili 4 porte Gigabit Ethernet e una porta USB 2.0, che può venire utilizzata per collegare al router dispositivi di archiviazione come pendrive o dischi esterni: questa memoria potrà venire usata per archiviare le registrazioni della segreteria telefonica o i fax, ma anche per condividere file. A tutti gli effetti, il FRITZ! con un hard disk connesso si trasforma in NAS, anche se molto basilare.  

Si tratta insomma di una soluzione adatta sia agli utenti domestici molto evoluti, sia al mondo business, dove il PBX (il centralino telefonico) integrato si rivela particolarmente utile, oltre ad essere piuttosto semplice da configurare.

fritzinterfaccia1

La novità nella versione AX è il supporto al Wi-Fi 6, che migliora le prestazioni wireless rispetto ai precedenti modelli. Guardando le specifiche, si può rimanere perplessi dai valori indicati: 7530 AX infatti può trasferire dati alla velocità massima (teorica) di 2.400 Mbps, 1.800 Mbps sui 5 GHz e 600 Mbps sui 2.4 GHz. Ben meglio del precedente modello con supporto a Wi-Fi 5, che arrivava a 866 Mbps e 400 Mbps, rispettivamente sulla banda dei 5 GHz e 2,4 GHz. Il top di gamma di AVM, il 7590, sulla carta non è molto più lento del router che stiamo provando, nonostante supporti solo Wi-Fi 5.

Fritzconnessioni

In realtà, è una contraddizione solo in apparenza: 7530 AX supporta solo MIMO 2×2, al contrario di 7590 che invece è un 4×4 e offre quindi velocità di trasferimento superiori. A breve, in ogni caso, sarà disponibile il FRITZ!Box 7590 AX, anche esso con supporto a MIMO 4×4 e Wi-Fi 6.

Pensare però che l’unica differenza di Wi-FI dalle precedenti incarnazioni sia la velocità massima, però, non è corretto. Il più recente standard wireless infatti si distingue anche per altre peculiarità, a partire da OFDMA (Orthogonal Frequency Division Multiple Access), che suddivide le bande di frequenza in sottobande per ottimizzare la trasmissione quando ci sono più dispositivi connessi, abbassando anche le latenze. Considerato il numero di dispositivi wireless oggi presenti in un comune ufficio o abitazione (termostati, luci, computer, device dei dipendenti), OFDMA potrebbe fare la differenza, anche nel caso i dispositivi connessi non supportino Wi-Fi 6.

Per valutare le prestazioni abbiamo eseguito dei test con iPerf 3.1.3 utilizzando un notebook MSI GS66 Stealth (ovviamente dotato di connettività Wi-Fi 6), sia da 5 metri di distanza, sia da 2. IPerf è un software a riga di comando che permette di misurare l’ampiezza di banda, inviando una serie di pacchetti da un server verso un client. Visto che le misurazioni, soprattutto nel caso di test Wi-Fi, non saranno mai identiche, abbiamo eseguito il test tre volte, per poi fare una media dei valori ottenuti. Per ogni test venivano effettuati 10 trasferimenti in parallelo, nel tentativo di saturare la banda disponibile e valutare così il reale potenziale del router.

Dalla distanza più elevata, 5 metri, l’ampiezza di banda è risultata di circa 607 Mbps da PC a server e 567 Mbps da server a PC. Avvicinandoci a due metri, il valore medio saliva a 746 Mbps nei trasferimento verso il server e 650 Mbps verso il PC. Valori elevati, in linea con quanto ci si attende dallo standard Wi-Fi 6. 

FRITZ!Repeater 6000: il ripetitore wireless Wi-Fi 6 di AVM

repeater6000

Abbiamo avuto modo di provare anche il nuovo FRITZ!Repeater 6000, ripetitore di segnale compatibile con la tecnologia Mesh e, inevitabilmente, Wi-Fi 6. Si tratta di un prodotto di generose dimensioni, una torretta che esternamente appare identica al FRITZ!Repeater 3000. Le prestazioni, però, sono ben superiori e grazie al supporto MIMO 4×4 è in grado di trasferire dati in modalità wireless alla velocità massima teorica di 2.400 Mbps su ognuno dei due canali a 5 GHz e 1.200 su quello a 2.4 Ghz. Come mai tre? Per garantire un canale di comunicazione wireless dedicato fra il router e il ripetitore, così da avere le restanti bande interamente a disposizione per le comunicazioni fra il ripetitore e i dispositivi wireless. Una funzione non inedita, dato che era già supportata dal modello 3000.

L’introduzione del Wi-Fi 6 non è però l’unica novità del FRITZ!Repeater 6000, che può ora contare su una porta Ethernet a 2,5 Gbps, così da potersi esprimere al meglio quando collegato via cavo a un router, lo scenario migliore nel caso si voglia mettere in piedi una rte wireless Mesh. Purtroppo, attualmente non è possibile sfruttare a pieno la porta a 2,5 GbE coi FRITZ!Box: tutti i modelli sul mercato, incluso il 7530 AX, sono dotati di normali porte a 1 Gb/s. Bisogna insomma collegarlo a un altro router o attendere che AVM lanci nuovi router capaci di supportare porte a 2,5 Gbe, che a quanto ci indica AVM arriveranno presto, anche se non ci è stata indicata alcuna data.