NewsTecnologia

Epic Games Store raccoglierebbe dati privati degli utenti

Secondo una serie di segnalazioni da parte degli utenti, Epic Games entrerebbe in possesso di dati privati degli utenti, principalmente provenienti dal loro profilo Steam. C’è addirittura chi accusa la compagnia americana, che ricordiamo essere in parte di proprietà della cinese Tencent, di utilizzare questi dati in collusione con la stessa Cina.

La polemica è esplosa dopo questo post di Reddit, che ha provocato una reazione della stessa Epic che ha risposto specificando quali dati vengono acquisiti e perché. Secondo il post, il sistema di raccolta dei dati del launcher di Epic Games Store entrerebbe in funzione nel momento in cui l’utente decide di importare la lista amici di Steam all’interno del servizio Epic. “Solo in questa evenienza, vengono prelevati solo gli hash ID dei tuoi amici e nessun’altra informazione dal file” si legge nel post. “Il launcher esegue una copia locale crittografata del tuo file Steam localeconfig.vdf. Importiamo i tuoi amici Steam solo con il tuo esplicito permesso”.

Epic Games Launcher

In una nota correlata, si trova anche un post di Epic su Trello che delinea una roadmap di Epic Games Store con un elenco di piani a breve, medio e lungo termine per il servizio.

Insomma, secondo Epic la raccolta dati è innocua e avviene solo con esplicito consenso degli utenti. Dall’altra parte, però, Valve non sembra pensarla allo stesso modo. “Stiamo verificando quali informazioni raccoglie il launcher di Epic da Steam” ha detto un portavoce di Valve a Bleeping Computer. “Il client di Steam salva in locale alcuni dati, come l’elenco dei giochi posseduti, la lista amici e i dati di accesso. Si tratta di dati privati degli utenti, memorizzati sui loro computer e non destinati a essere utilizzati da altri programmi o caricati su servizi di terze parti”.

Gli utenti interessati possono ricercare il file localeconfig.vdf nella loro cartella di installazione di Steam, aprirlo con un editor di testo e verificare quali dati vi sono memorizzati. Questi dati si trovano anche su Steam a questo indirizzo.

Non è certo l’inizio del conflitto tra Valve ed Epic Games Store: già iniziato con le esclusive, per il secondo, su Metro Exodus e Phoenix Point.