NewsTecnologia

Crosscall rilancia con i rugged CORE-S4 e CORE-M5 e punta al mercato professionale

Crosscall è un’azienda francese nata da una chiara esigenza del suo fondatore: avere a disposizione uno smartphone con caratteristiche all’avanguardia, ma nel contempo in grado di resistere alle sollecitazioni e alle sfide degli sport estremi e della vita professionale in contesti difficili.

Negli anni il marchio ha costruito una gamma completa, che abbraccia apparecchi che vanno dai feature phone ai tablet. Se l’ambito sportivo è stato uno di quelli su cui il marchio ha spinto di più negli anni scorsi, ora Crosscall ha deciso di cambiare passo e di cogliere maggiormente le opportunità che arrivano dal mercato professionale. Dal 2009, anno della fondazione, a oggi il brand transalpino ha mostrato una crescita costante, che si è arrestata in questo 2021, con una previsione di fatturato identica al 2020. Parliamo comunque di un fatturato di 81 milioni di euro. Per il 2022 le previsioni sono più che rosee a Crosscall punta quasi a raddoppiare il fatturato con un obiettivo di 143 milioni di euro.

Le previsioni sono dovute all’importantissimo accordo stretto con il Ministero dell’Interno francese: la Gendarmerie Nationale e la polizia francese saranno equipaggiate, infatti, con ben 200.000 smartphone e 20.000 tablet Crosscall entro la fine dell’anno, come supporto ai loro compiti quotidiani.

Questa attenzione al mercato professionale sarà portata poi in tutti i mercati in cui il marchio opera, Italia compresa. Nel nostro Paese Crosscall punta a cambiare passo grazie all’accordo di distribuzione esclusiva chiuso con Athena, che permetterà di concentrare meglio gli sforzi sul canale distributivo e sulla comunicazione. Per sfondare su questo mercato Crosscall ha scelto di fondare la sua offerta su alcuni pilastri importati, come l’aggiunta di un anno di garanzia su tutta la gamma (3 anni), sul programma Android Enterprise Recommended, sulla certificazione militare MIL STD 810H e su una particolarità non scontata oggigiorno: i prodotti sono studiati per essere facilmente smontati e riparati.

Per aggredire il mercato con rinnovato vigore Crosscall ha presentato due novità nella fascia media: Crosscall CORE-S4 e Crosscall CORE-M5.

Crosscall CORE-S4

In questo caso siamo di fronte a un feature phone evoluto con connettività 4G e sistema operativo KaiOS, quindi con applicazioni come Whatsapp a bordo. Si tratta di un telefono pensato per unire in sé due dei terminali molto utilizzati in ambito aziendale: il telefonino e il cordless. CORE-S4 integra infatti le tecnologie DECT (Digital Enhanced Cordless Telecommunications) e permette un passaggio senza soluzione di continuità tra questo tipo di comunicazioni e quelle su rete cellulare. Naturalmente al centro ci sono le doti di resistenza e la novità è anche la compatibilità con tutti gli accessori dei fratelli maggiori smartphone grazie all’utilizzo della tecnologia X-Link, aggancio magnetico sul posteriore che permette la ricarica e il trasferimento dati senza aprire lo sportello della porta USB tramite il cavo (opzionale) apposito.

Crosscall CORE-M5

Crosscall CORE-M5 è invece uno smartphone con display da 4,95″ con vetro Corning Gorilla Glass 3, dotato di sistema operativo Android con certificazione AER (Android Enterprise Recommended) e di processore Qualcomm Snapdragon 662 (SM6115 Octa-core). Tra le caratteristiche un altoparlante da ben 100 dB (utile in contesti rumorosi o per allarmi o sirene di emergenza) e la certificazione IP68, per l’immersione fino a 2 metri di profondità per 30 minuti, anche in acqua salata. La batteria offre 4.000 mAh di capacità e troviamo il supporto Dual SIM, con slot ibrido doppia SIM o SIM+MicroSD. Troviamo poi Bluetooth 5.0, NFC, Wi-Fi Dual Band e il taglio di memoria proposto è quello da 3G/32GB.

Il terminale pesa 227 grammi. Il display è dato per 500 nit ed è utilizzabile sia coi guanti sia con le mani bagnate; per semplificare l’utilizzo il terminale offre poi due tasti fisici personalizzabili, per richiamare app e funzioni senza passare dal touchscreen. A livello fotografico troviamo una fotocamera posteriore da 13 megapixel e una anteriore da 2 megapixel.

Il CORE-S4 e il CORE-M5 andranno a completare l’attuale gamma che include il CORE-X4 e il tablet CORE-T4, già disponibili per i professionisti. La gamma CORE sarà ulteriormente ampliata con l’arrivo del CORE-X5 e del tablet CORE-T5 nella prima metà del 2022, seguiti dai nuovi telefoni 5G, uno smartphone e un tablet.

I nuovi prodotti sono già disponibili sul mercato, anche sullo shop online del distributore Athena, al prezzo di 129,99 € per Crosscall CORE-S4 e 329,99 € per Crosscall CORE-M5.