Control 2 è ufficiale: sviluppato da Remedy con produzione italiana

Remedy Entertainment, lo studio finlandese che ha realizzato Alan Wake e i primi capitoli di Max Payne, è ufficialmente al lavoro su Control 2. Si tratta del seguito del gioco d’azione con manipolazione dello spazio-tempo che, uscito nel 2019, ha vinto oltre 20 premi come Gioco dell’Anno e che ha venduto più di 3 milioni di copie.

Come il suo predecessore, Control 2 sarà prodotto da 505 Games, l’etichetta italiana controllata da Digital Bros e fondata dai fratelli Abramo “Rami” e Raffaele “Raffi” Galante. Per questo progetto saranno stanziati 50 milioni di euro, mentre il gioco verrà sviluppato sulla piattaforma tecnologica Northlight di Remedy.

Control 2

Precedentemente conosciuto con il nome in codice di Heron, Control 2 rimarrà una proprietà intellettuale di Remedy e sarà disponibile per PC, PlayStation 5 e Xbox Series X|S. Mentre della distribuzione delle versioni console se ne occuperà 505 Games, la controparte PC sarà auto-prodotta dalla stessa Remedy. Al momento non è stato ancora annunciato se quest’ultima sarà un’esclusiva Epic Games Store come è successo nel caso di Alan Wake 2 (lo stesso primo capitolo venne co-finanziato da Epic per assicurarsene l’esclusività della distribuzione su PC).

Non ci sono ancora dettagli su Control 2, se non il concept art che ha accompagnato l’annuncio di Remedy su Twitter. Alla guida del progetto tornerà il game director Mikael Kasurinen, mentre non è stato comunicato se Sam Lake, scrittore storico dei giochi Remedy e colui che ha prestato (letteralmente) il volto a Max Payne, sarà coinvolto direttamente.